Leggi e rivedi la documentazione di Automation Anywhere

Automation Anywhere Automation 360

Chiudi contenuti

Contenuti

Apri contenuti

Automation 360 v.23 Community Edition Note sulla versione

  • Aggiornato: 12/06/2021
    • Automation 360 v.x
    • Esplora
    • Spazio di lavoro RPA
    • Note sulla versione

Automation 360 v.23 Community Edition Note sulla versione

Data di rilascio:10 dicembre 2021

Esaminate le nuove funzioni nella Community Edition di Automation 360 v.23 (Build 11429).

RPA Workspace

Bot agent update: Questa versione include un aggiornamento obbligatorio per Bot agent. Assicurati di completare l'aggiornamento per continuare con le attività di automazione durante l'aggiornamento da una versione precedente a questa versione.

Aggiorna automaticamente il Bot agent | Aggiornare manualmente il Bot agent

Per verificare quale Bot agent versione è compatibile con questa Automation 360 versione, consulta Compatibilità con le build di Automation 360.

Novità
Microsoft Edge (Chromium) supportato per Control Room e Bot agent

È ora possibile eseguire operazioni di Control Room e installare e registrare il proprio dispositivo Bot agent usando Microsoft Edge basato sul browser Chromium.

Requisiti del browser per RPA Workspace

Supporto per l'automazione di Microsoft Edge Chromium con modalità di compatibilità Internet Explorer (ID caso Service Cloud: 00767502, 00787186)

È ora possibile automatizzare le applicazioni web in esecuzione su Microsoft Edge Chromium, abilitando la modalità di compatibilità Internet Explorer, utilizzando il Universal Recorder dove gli oggetti vengono acquisiti utilizzando la tecnologia HTML.

Registrare un'attività con Universal Recorder

Supporto per IFrames interdominio e a singolo annidamento nei browser Google Chrome e Microsoft Edge Chromium

È ora possibile acquisire e automatizzare gli oggetti all'interno di un IFrame interdominio, a singolo annidamento, nei browser Google Chrome e Microsoft Edge Chromium utilizzando Registratore > Acquisisci o l'opzione Avvia la registrazione. Dopo aver acquisito un oggetto all'interno di un IFrame interdominio, il percorso del frame è memorizzato, per impostazione predefinita, nella proprietà FrameDOMXPath.

La nuova proprietà FrameDOMXPath identifica il percorso del frame in cui si trova l'oggetto. È necessario selezionare questa proprietà per eseguire il bot con successo per acquisire oggetti su un IFrame interdominio.

Pacchetto Registratore

Supporto per l'ancora di cattura in AISense Recorder

AISense Recorder supporta ora l'opzione Acquisisci ancoraggio. Quando si esegue un bot per cercare un oggetto in un'applicazione in cui l'ancoraggio cambia frequentemente, è possibile utilizzare Acquisisci ancoraggio per sovrascrivere l'ancoraggio predefinito e selezionarne manualmente uno per rilevare l'oggetto.

Modifica di un'attività registrata utilizzando AISense

Supporto migliorato quando si seleziona la proprietà Oggetto nel package Recorder

Dopo aver acquisito un oggetto utilizzando l'action Registratore > Acquisisci, è ora possibile selezionare il nome di una particolare proprietà dell'oggetto dall'elenco delle proprietà disponibili per recuperare il valore della proprietà dell'oggetto utilizzando l'action Ottieni proprietà. L'elenco include i nomi di proprietà suggeriti dai criteri di ricerca nella tabella Proprietà oggetto.

Pacchetto Registratore

ID file supportato nell'action Verifica autorizzazione del package Google Drive (ID caso Service Cloud: 00777716)

L'action Verifica autorizzazione del package Google Drive supporta ora l'opzione ID file per fare riferimento ai file disponibili nella cartella Condiviso con me di Google Drive. Fornendo ID file, è ora possibile verificare l'accesso Leggi, Scrivi o Elimina concesso all'utente nella cartella Condiviso con me dei file di Google Drive.

Pacchetto Google Drive

Nuova credenziale package

Ora puoi usare l'action Assegna nel package credenziali per assegnare una stringa non sicura o una variabile direttamente alla variabile credenziale.

package Credenziale

Sicurezza dei servizi Web supportata nel package SOAP Web Service (ID caso Service Cloud: 00481836)

Come Bot Creator, è ora possibile fornire variabili di credenziali nei dati non elaborati dell'action Servizio Web SOAP. Puoi creare una variabile credenziale, mappare la credenziale con un nome di riferimento nel mapper di credenziali e usare il nome di riferimento nei dati non elaborati. Poiché questo assicura che tutti i dati relativi alla sicurezza possano essere definiti nel Credential Vault e le credenziali possano essere usate nei bots, è possibile distribuire tranquillamente le attività senza compromettere la sicurezza.

Esempio di utilizzo dell'azione Servizio Web SOAP

Nuova opzione nel package SOAP Web Service

Utilizza l'opzione Crea Xpath nel package SOAP Web Service per estrarre i valori dalla risposta SOAP. È ora possibile specificare l'espressione Xpath o selezionare il nodo appropriato dal corpo della risposta e memorizzare l'output in una variabile.

Lettura di e-mail dalla casella di posta condivisa in Microsoft Outlook (ID caso Service Cloud: 00728579, 00831622)

Per automatizzare le attività legate alla posta elettronica, è ora possibile selezionare un account condiviso in Microsoft Outlook in modo che i messaggi e-mail possano essere letti dalla casella di posta condivisa.

Nuovi tipi di codifica supportati nell'action Scrivi su file del package Data Table (ID caso Service Cloud: 00767158)
Quando si utilizza l'action Scrivi su file per scrivere i dati da una variabile di tipo Tabella in un file CSV o TXT, è ora possibile utilizzare i seguenti tipi di codifica dall'elenco di codifica:
  • UTF-8: Funziona come UTF-8 senza BOM
  • UTF-8 con BOM (in precedenza UTF-8)
  • UTF-16LE
  • Maiusc-JIS (codifica giapponese)
Funzionalità di salvataggio automatico in Bot editor
In Bot editor, quando si utilizzano actions per creare un'automazione, quando un bot non viene salvato manualmente, viene eseguito un salvataggio automatico e il bot salva ora automaticamente le modifiche per eventi specifici.
Nota: La funzionalità di salvataggio automatico è attualmente disponibile solo per eventi specifici.
Alcuni degli eventi che supportano la funzionalità di salvataggio automatico sono i seguenti:
  • Registratore: Quando si crea un bot con determinate actions e si fa clic su Registratore, l'evento viene salvato e al termine della registrazione l'evento viene salvato in modo automatico.
  • Gestione variabili: Quando si crea o si modifica una variabile per inserirla in un'action, le modifiche vengono salvate.
    Nota: La funzionalità di salvataggio automatico non è supportata quando si elimina una variabile o la si inserisce premendo F2 per aprire l'elenco delle variabili.
  • Menu Azioni (puntini di sospensione verticali): Quando si seleziona una qualsiasi action da questo menu, per esempio Pacchetti, l'evento viene salvato automaticamente. Quando si applica una qualsiasi modifica alla pagina Pacchetti e si ritorna al Bot editor, l'evento viene salvato.
  • Trova un file: Quando si fa clic sull'icona Trova un file, il bot viene salvato se non è stato salvato manualmente. Inoltre, dopo aver fatto clic sull'opzione Aggiungi, il bot viene automaticamente salvato.
  • Finestre di dialogo: Quando una finestra di dialogo viene aperta, questa viene automaticamente salvata se vengono fatte delle modifiche.
    Nota: Il salvataggio automatico viene attivato solo per le finestre di dialogo di primo livello e non per quelle annidate.
  • Eliminazione di variabili: Quando si eliminano variabili inutilizzate, l'evento viene salvato.
  • Modifica del nome di un Bot: Se si modifica il nome di un bot, l'evento viene salvato.
Nuova opzione nel FTP / SFTP package (ID del caso Service Cloud: 00792346)

Utilizza l'opzione Credenziale quando ti connetti con il tipo di server FTP sicuro per automatizzare un'attività. Ora puoi usare nome utente e password per l'autenticazione.

Utilizzo dell'action Connetti per FTP/SFTP

Miglioramenti al AISense Recorder

AISense Recorder supporta ora l'automazione di applicazioni che usano il portoghese brasiliano e una combinazione di interfacce in portoghese brasiliano e inglese.

AISense per la registrazione di attività da applicazioni remote

Miglioramenti al package Numero
  • Nell'action Casuale del package Numero, è possibile specificare e limitare il numero di cifre decimali richieste nel numero casuale generato nell'output.
  • Il campo Salva il risultato in una variabile numerica esistente è ora rinominato come Salva il risultato in una variabile.

Number package

Miglioramenti al package Attendi
Utilizza la nuova funzionalità Acquisisci regione nell'action Attendi la modifica della schermata del package Attendi per acquisire una regione specifica in un'applicazione tracciando un rettangolo intorno ad essa in modo che il bot acquisisca automaticamente le coordinate di questa regione. Puoi effettuare le seguenti operazioni:
  • Acquisire una regione specifica in un'applicazione Windows.
  • Visualizzare un'anteprima dell'immagine acquisita nella finestra Anteprima.
  • Riacquisire una regione se l'immagine nella finestra Anteprima non è conforme ai requisiti dell'utente.
Le coordinate sono rinominate come segue:
  • Sinistra è ora X
  • In alto è ora Y
  • Destra è ora Larghezza
  • In basso è ora Altezza

Utilizzo dell'azione Attendi la modifica della schermata

Miglioramento del package Stringa

Nell'action Estrai testo del package Stringa è ora possibile estrarre una sottostringa da una stringa sorgente specificata che ricorre più di 1000 volte in un file con un limite massimo di 999999.

Miglioramento di Condizioni file nel package Se

È ora possibile usare la nuova condizione Estensione del file dall'elenco Condizione nel package Se per controllare le estensioni dei file e poi eseguire le actions in base ai risultati.

Miglioramento a Excel advanced package (ID del caso Service Cloud: 00799071)

Usa l'action Apri del package Excel advanced per aprire i file con estensioni .ods, .htm, .html, .mht, .mhtml, .slk e .pdf.

Excel advanced package

Supporto della sessione globale per l'iteratore del loop basato su Excel advanced

È ora possibile usare l'opzione Sessione globale quando si esegue un loop su ogni riga di un foglio di lavoro Excel advanced. Utilizza l'opzione Sessione globale per condividere una sessione di Microsoft Excel tra più bots in modo da poter utilizzare lo stesso foglio di lavoro Excel tra questi bots.

Utilizzo dell'azione Apri per Excel

Nuove API per i dispositivi
Ora puoi allocare i dispositivi predefiniti utilizzando le nuove API introdotte nella sezione v1/Devices. Scegli di impostare o non impostare un dispositivo specifico come dispositivo di distribuzione predefinito per un utente specificato utilizzando rispettivamente le seguenti API:
  • /runasusers/default
  • /runasusers/default/unset

Automation Anywhere Robotic Interface (AARI)

Novità
Nuovo filtro di query nelle azioni Richieste di query e Attività query

Utilizza il nuovo filtro ora disponibile nelle actions Richieste di query e Attività query del package Web AARI per filtrare le richieste e le attività di query per nome del team nell'interfaccia Web AARI.

Filtro Nome del team

Puoi filtrare le attività e le richieste per nome del team rispettivamente nelle pagine Attività e Richiesta nell'interfaccia Web. Seleziona l'etichetta Team dal filtro e ricerca per nome del team per visualizzare i team assegnati a un'attività o a una richiesta.

Filtrare e cercare una richiesta | Filtrare e cercare un'attività

Supporto per log di audit (ID del caso Service Cloud: 00801166)

Ora è possibile visualizzare i log di audit e fare riferimento agli eventi relativi a richieste, team, pianificatore, configurazione del processo, impostazioni bot, attività umane e attività bot create, eliminate, aggiornate, inviate o recuperate.

Registro di audit

Miglioramento dell'assegnazione delle attività all'utente in Attività umana
Nell'editor di processo, l'opzione Assegna automaticamente quest'attività in Attività umana offre le seguenti alternative:
  • L'utente che ha creato la richiesta: L'attività viene automaticamente assegnata all'utente che crea questa richiesta nell'interfaccia Web.
  • L'utente che apre quest'attività: L'attività viene assegnata automaticamente all'utente che apre l'attività nell'interfaccia Web.
Questa funzionalità aiuta a ridurre i conflitti nell'assegnazione di un'attività a se stessi, in particolare nel caso di utenti specializzati come Validator per i quali l'azione di aprire un'attività equivale ad assegnare l'attività a se stessi.
Miglioramento della configurazione del team
È ora possibile aggiungere contemporaneamente più utenti con ruoli simili (ruolo personalizzato) al team AARI nell'interfaccia Web. Il ruolo personalizzato nella Control Room è ora allineato con un team nell'interfaccia Web AARI e la configurazione migliorata del team funziona come segue:
  • Agli utenti aggiunti con il ruolo viene assegnato un ruolo Membro nel team. Il ruolo non può essere cambiato in Proprietario o Admin.
  • Non è possibile visualizzare questi utenti nella scheda Utenti della pagina Team.
  • Se un utente è sia parte di un ruolo che aggiunto manualmente al team, il suo ruolo nel team sarà lo stesso assegnatogli manualmente. Per esempio, se un utente è un membro, continuerà ad avere il ruolo Membro mentre se l'utente è un proprietario, gli verrà assegnato il ruolo Proprietario nel team.
  • Se l'utente non fa più parte di un ruolo, non farà più nemmeno parte del team.

Inoltre, la pagina Team è ora migliorata con opzioni di navigazione nella parte superiore che consentono di navigare attraverso le varie schede (Generale, Utenti, Ruoli, Processi e Bot). Utilizzare le schede Generale, Utenti e Ruoli per creare team e aggiungervi utenti. Le schede Processi e Bot visualizzano rispettivamente i processi e i bots assegnati ai team.

Team management |