Leggi e rivedi la documentazione di Automation Anywhere

Automation Anywhere Automation 360

Chiudi contenuti

Contenuti

Apri contenuti

Automation 360 v.21 Community Edition Note sulla versione

  • Aggiornato: 7/09/2021
    • Automation 360 v.x
    • Esplora
    • Spazio di lavoro RPA

Automation 360 v.21 Community Edition Note sulla versione

Data di rilascio:2 giugno 2021

Esaminate le nuove funzioni nella Community Edition di Automation 360 v.21 (Build 9664).

RPA Workspace

Bot agent update: Questa versione include un aggiornamento obbligatorio per Bot agent. Assicurati di completare l'aggiornamento per continuare con le attività di automazione durante l'aggiornamento da una versione precedente a questa versione.

Aggiorna automaticamente il Bot agent | Aggiornare manualmente il Bot agent

Per verificare quale Bot agent versione è compatibile con questa Automation 360 versione, consulta Compatibilità con le build di Automation 360.

Nuove funzionalità
Miglioramenti alla navigazione di Automation 360

Abbiamo migliorato la leggibilità e l'accessibilità complessive dell'interfaccia Automation 360 . Per semplificare la navigazione, i menu e le visualizzazioni sono organizzati in base alle funzioni utilizzate di frequente e alle attività correlate.

L'interfaccia include i seguenti aggiornamenti:
  • Le icone Dispositivo, Profilo e Guida si trovano ora nella parte inferiore del menu di navigazione e tutti i comandi sono concentrati sulla sinistra per un facile accesso.

    Facendo clic su queste icone, vengono visualizzati riquadri a comparsa di contenuti e azioni.

  • Il menu di navigazione laterale può essere compresso in una barra sottile per ingrandire l'area di lavoro principale.

    È possibile continuare a utilizzare la barra di navigazione laterale in modalità compressa, con i riquadri a comparsa per ciascuna sezione.

Automation 360 navigation updates

Distribuzione dell'automazione dei carichi di lavoro su un server di terminale Windows multiutente

Per ottimizzare l'automazione dei carichi di lavoro e i dispositivi multiutente, è possibile distribuire automazioni dei carichi di lavoro su un server di terminale Windows multiutente, in modo che un singolo dispositivo possa elaborare più elementi contemporaneamente.

Informazioni sui dispositivi multi-utente | I miei pool di dispositivi

Nuove actions del package BAPI SAP

Utilizza le nuove actions seguenti:

  • Esegui il flusso di lavoro standard: Esegue un flusso di lavoro standard in BAPI SAP.
  • Esegui flusso di lavoro personalizzato: Esegue un flusso di lavoro personalizzato in BAPI SAP.

BAPI SAP package

Nuova actions in File package

Utilizza le nuove actions seguenti:

  • Ottieni nome: Legge il nome di un file e lo memorizza in una stringa.
  • Ottieni percorso: Recupera il percorso del file e lo memorizza in una stringa.

File package

Espressione tabella comune supportata nel package Database

È ora possibile utilizzare l'espressione tabella comune (CTE) nell'action Leggi da utilizzando la parola chiave WITH (CON) nei database compatibili SQL come Oracle e MySQL. Utilizza le istruzioni CTE all'interno di una query SQL per semplificare unioni e sottoquery complesse.

Uso di Leggi dalle azioni

Supporto per numeri grandi nel Number package (ID caso Service Cloud: 00557619)

È ora possibile eseguire operazioni matematiche su numeri grandi con maggiore precisione nel package Number.

Number package

Supporto per database Snowflake tramite driver OBDC (ID caso Service Cloud: 00761695)

Il driver OBDC Snowflake è ora supportato nel package Database. Puoi connetterti al database Snowflake utilizzando le applicazioni client basate su ODBC.

I seguenti actions supportano questa funzionalità:

  • Connetti
  • Disconnetti
  • Leggi da
  • Esporta in tabella dati
  • Inserisci/aggiorna/elimina
Variabili: nuove funzioni e miglioramenti (ID caso Service Cloud: 00740585)
  • Modifica il nome della variabile dopo la creazione della variabile.
  • Elimina tutte o una selezione specifica di variabili inutilizzate da un bot.
Nuove funzioni e miglioramenti di Universal Recorder
  • Registra le interazioni degli oggetti in applicazioni basate sul framework Electron.
  • Doppio clic in tutte le applicazioni e i browser supportati.
Limitazione dell'uso dell'attributo credenziale ai soli campi password (ID caso Service Cloud: 00740585)

Quando si crea o si modifica un attributo credenziale, assicurati che i bots immettano il valore dell'attributo solo nei campi identificati come campi password selezionando l'opzione Imposta questo attributo come password.

Nomi predefiniti per le variabili di output

Quando si configura una variabile di output per le actions nei packages Error handler e Python Script, la Control Room genera automaticamente un nome descrittivo predefinito della variabile. Se si crea più di una variabile di output per un'action, ai nomi delle variabili successive viene aggiunto -1, -2, -3 e così via per evitare un conflitto tra i nomi variabile.

Nuova action stringa per supportare le variabili nidificate

Utilizza l'action Stringa > Calcola valore per confrontare una variabile stringa specificata dall'utente con le variabili stringa nel bot. Se viene trovata una corrispondenza, l'action restituisce il valore della variabile corrispondente.

String package

Eliminazione di valori globali

Un utente con ruolo AAE_Amministratore il può eliminare un valore globale dalla pagina Tutti i valori globali.

Valori globali

Supporto del driver ODBC per tutte le stringhe di connessione (ID caso Service Cloud: 00748887, 00777676)

È ora disponibile un driver ODBC (Open Database Connectivity) per il supporto di tutte le stringhe di connessione ODBC nello stesso modo in cui è stato utilizzato nella versione Enterprise 11. Utilizzando SQL come standard per l'accesso e la gestione dei dati, è possibile connettersi a MySQL, Google BigQuery, Snowflake e ad altri database utilizzando il driver ODBC.

Condivisione di una sessione DLL

È ora possibile condividere una sessione DLL tra bots.

Automation Anywhere Robotic Interface (AARI)

Nuove funzionalità
Scaricare, eliminare o visualizzare i file nel browser in moduli o attività iniziali

Gli utenti possono ora utilizzare l'elemento Seleziona file per scaricare i file caricati in moduli o attività iniziali e possono anche eliminare i file o accedere al file di collegamento ipertestuale per visualizzare il file all'interno del browser. È possibile accedere al file caricato come collegamento ipertestuale e scaricare ed eliminare nuove icone.

Miglioramento dei ruoli all'interno del team

Il team AARI prevede tre ruoli:

  • Membro: L'utente può creare, modificare ed eliminare le proprie richieste. In un team privato, tutti i compiti vengono assegnati automaticamente al membro al momento della creazione della richiesta. In un team condiviso, il membro può assegnare attività ad altri membri.
  • Proprietario: Può creare, visualizzare, eliminare e assegnare tutte le richieste dei membri del team.
  • Amministratore: Può creare, visualizzare, eliminare e assegnare tutte le richieste dei membri del team. L'amministratore può anche modificare il team.

Un amministratore o manager AARI può modificare i propri team e aggiornare i ruoli dei membri del team. Inoltre, può aggiungere o rimuovere i membri del team. Per impostazione predefinita, il manager AARI è l'amministratore del team quando crea un team.

Funzione Assegna a me nelle attività

Quando l'assegnazione di un'attività viene annullata e gli utenti accedono alle attività, utilizzare l'opzione Assegna a me per consentire l'assegnazione delle attività all'Assegna a me per consentire l'assegnazione delle attività all'utente corrente in modo da consentire l'accesso immediato al modulo.

Assegna un'attività

Nuova pagina Bot

Quando i membri del team AARI con licenze Bot Runner assistiti accedono all'interfaccia Web, vengono reindirizzati automaticamente a AARI Assistant. Gli utenti possono visualizzare tutti i bots creati da loro in questa pagina. Possono inoltre aggiungere, cercare e ordinare i bots loro assegnati.

Nuovo riferimento al team nelle pagine Richiesta e Processo

L'utente può ora fare riferimento al team da cui viene creata una richiesta facendo riferimento alla nuova colonna Team nella pagina Richiesta o al nome del team aggiunto al titolo del processo nella pagina Processo, per guidare l'assegnazione del team.

Nuovo campo Visibilità richiesta (ID caso Service Cloud: 00718119)

Visibilità richiesta permette agli utenti di consentire o limitare l'accesso da parte di altri membri del team a una richiesta creata. Quando il campo Visibilità richiesta è impostato su Condivisa, tutte le richieste sono accessibili a tutti i membri, i proprietari e agli amministratori del team. Se il campo è impostato su Privata, le richieste sono disponibili solo per l'utente che ha creato la richiesta, il proprietario e l'amministratore del team.

Miglioramenti alla pagina Processi

Nella pagina Processi sono disponibili i seguenti miglioramenti:

  • Ordinamento dei processi per nome, in ordine crescente o decrescente.
  • Attivazione/disattivazione del blocco di un processo.
  • Utilizzo della visualizzazione dinamica per regolare la visualizzazione in base alle dimensioni dello schermo.
AARI Assistant per Bot Runners assistiti

L'applicazione AARI Assistant consente agli utenti con licenza Bot Runner assistiti l'accesso ai propri bots senza accedere alla Control Room. Gli utenti Web di AARI possono utilizzare AARI Assistant solo quando la licenza assistita di Bot Runner è attivata insieme alla licenza utente di AARI senza influire sulle funzionalità esistenti.

Informazioni su AARI Assistant

Aggiunta di righe dal menu contestuale della riga d'intestazione

Quando durante il runtime del bot viene avviato un modulo con una tabella, viene visualizzata solo la riga dell'intestazione. Utilizza uno dei seguenti metodi per aggiungere nuove righe alla tabella:

Discovery Bot

Nuove funzionalità
Ordinare un titolo processo dalla pagina Processi

È ora possibile utilizzare il campo Ordina per individuare rapidamente un titolo di processo. Dalla pagina Processi utilizza il menu a discesa per ordinare in ordine alfabetico un titolo di processo in base al nome del processo. In alternativa, è possibile ordinare dal processo più recente creato al processo meno recente e viceversa.

Creare un Discovery Bot processo

Miglioramenti delle opportunità

Ora puoi rivedere e analizzare immediatamente le opportunità generate automaticamente (o generate dal sistema) dalla pagina Opportunità. Le opportunità generate automaticamente vengono create quando almeno due registrazioni vengono approvate dall'utente. È possibile creare un'opportunità personalizzata da un'opportunità generata automaticamente e applicare le opzioni Modello e Filtro per individuare un'opportunità specifica per l'automazione.

È ora possibile assegnare in un processo priorità alle opportunità in base a una formula semplice per tutte le registrazioni. Dalla tabella Opportunità, è possibile visualizzare il costo senza automazione e risparmi per una particolare opportunità. Il sistema calcola automaticamente i costi e i potenziali risparmi per ogni opportunità generata. Puoi personalizzare queste metriche in base al modello della tua organizzazione per quanto riguarda costi e risparmi.

Rivedi le opportunità e convertile in bot

I file PDD generati sono disponibili sul server locale

Il file PDD generato per un'opportunità viene ora memorizzato localmente sul server per le distribuzioni On-Premises. I file PDD esistenti vengono automaticamente spostati nella nuova posizione e non vengono eliminati quando viene eseguita una nuova installazione o un aggiornamento in Control Room.

Prerequisiti per Discovery Bot

Invia feedback