Leggi e rivedi la documentazione di Automation Anywhere

Automation Anywhere Automation 360

Chiudi contenuti

Contenuti

Apri contenuti

Community Edition Note di rilascio A2019.17

  • Aggiornato: 12/14/2020
    • Automation 360 v.x
    • Esplora
    • Spazio di lavoro RPA

Community Edition Note di rilascio A2019.17

Data di rilascio: 13 novembre 2020

Rivedi le nuove caratteristiche e i pacchetti supportati nella versione Community Edition A2019.17 ().Build 7103 IQ Bot è sulla build 7082.

Community Edition A2019

Bot agent update: Questa versione include un aggiornamento obbligatorio per Bot agent. Assicurati di completare l'aggiornamento per continuare con le attività di automazione durante l'aggiornamento da una versione precedente a questa versione.

Aggiorna automaticamente il Bot agent | Aggiornare manualmente il Bot agent

Nuove funzioni
Connettersi al server EWS con autenticazione OAuth

È disponibile una nuova autenticazione per il protocollo Exchange Web Services (EWS) con OAuth. È possibile utilizzare l'autenticazione OAuth e abilitare le applicazioni API gestite da EWS per accedere a Exchange online in Office 365.

Utilizzo dell'azione Connetti

Tipo di terminale VT220 supportato in Terminal Emulator

Per stabilire una connessione e comunicare con un'altra macchina, è ora possibile utilizzare il terminale VT220 per inviare e ricevere testo.

Utilizzo di Connect action

Miglioramenti alla Recorder
  • Registrare un'attività utilizzando Universal Recorder o AISense Recorder da un singolo punto di immissione. Entrambi i registratori sono ora gestiti tramite un singolo package, che consente aggiornamenti più rapidi ed efficienti.
  • È ora possibile registrare le attività in un Microsoft Edge browser che viene eseguito su Chromium (versioni 79 e successive).
  • Utilizzare l'opzione AISense Recorder Definisci per acquisire un oggetto visibile solo quando si passa il mouse sull'oggetto.
  • Utilizzare l'opzione Ridimensiona finestra in > RegistratoreAcquisizione action per impostare la larghezza e l'altezza della finestra.

    Questa opzione fornisce un più botaffidabile. Ridimensiona la finestra in base alle dimensioni in cui è stata registrata l'attività, aumentando così la probabilità che il bot identifichi l'oggetto di destinazione.

Inizia a utilizzare i registratori | Applicazioni e browser supportati da Universal Recorder | Utilizzo dell'action Acquisisci

Usa sessione condivisa in Terminal Emulator

Utilizzare la nuova opzione di sessione condivisa per passare lo stato esatto di un'applicazione a una TaskBot logica MetaBot o che si verifica contemporaneamente. Ad esempio, invece di connetterti più volte alla stessa applicazione per diverse attività, puoi utilizzare l'opzione per connetterti all'applicazione utilizzando una singola attività, ottimizzando così la logica di automazione nel lungo periodo.

Condividi sessione tra TaskBot logica

Condividi una sessione Excel tra bots

Utilizzare la funzione Set session from the (Imposta sessione action da) Excel basic o Excel advanced package per assegnare una sessione Excel a una variabile, quindi passare tale variabile da un padre a un botfiglio. Questo consente al figlio bot di accedere al foglio di lavoro aperto nel botpadre.

Excel basic package | Operazioni avanzate della cartella di lavoro di Excel | Esempio di condivisione di una sessione Excel tra bot

Nuova opzione per Run Task

In Task Bot package, è ora possibile utilizzare l'opzione Esegui action con un'opzione per ripetere l'attività selezionata fino a quando non si sceglie di arrestarla.

Nuova ricerca di ruoli in User Management API

Utilizza la nuova API di ricerca dei ruoli nelle API di gestione degli utenti in Swagger per ottenere un elenco di tutti i ruoli o dettagli per un ruolo specifico.

Cerca API ruoli

Acquisisci stato di risposta dell'API REST

In REST Web Service package, è possibile acquisire lo stato della risposta dell'API REST nella variabile del dizionario. La variabile del dizionario ora mostra la chiave di risposta con il suo valore.

Nuova opzione per REST Web Service (ID caso Service Cloud: 00489741, 00646436)

Utilizzare la risposta di errore di acquisizione action nella REST Web Service package per acquisire i dettagli della risposta nel corpo della risposta.

Usa espressioni regolari in packages

È possibile utilizzare espressioni regolari (regex) per actions supportare la ricerca basata su modelli in un file, una cartella o un titolo di Windows. Le espressioni regolari sono supportate in actions File e File and Folder packages come Copy (Copia), Delete (Elimina), Rename (Rinomina), Print Multiple files (Stampa più file) e Zip.

Puoi anche utilizzare espressioni regolari in alcuni packages che supportano il carattere jolly nei titoli delle finestre.

I seguenti elementi packages e actions supportano espressioni regolari:

  • Wait
  • Image Recognition
  • Simulate keystrokes
  • Mouse > Clicca action
  • Legacy Automation > Gestione del controllo di Windows
  • OCR
  • Screen
  • Recorder > Cattura
  • Run DLL > Funzione di esecuzione (legacy), funzione di esecuzione
  • Window: Attiva, Chiudi, Ingrandisci, Riduci, Ridimensiona

Copiare un file | Utilizzo dell'action Acquisisci

Supporto per funzioni sovraccariche in DLL package

La funzione > DLLRun action può ora gestire i file .dll che contengono più funzioni con lo stesso nome. chiama action la funzione in base al numero di parametri passati.

Utilizzo dell'action Esegui funzione

Nuove azioni per oggetti acquisiti SAP

Utilizzare le nuove azioni disponibili per i controlli struttura, scheda ed etichetta per eseguire operazioni per i vari oggetti acquisiti da un'applicazione SAP.

Operazioni supportate in varie versioni SAP

Memorizzazione di più righe di testo in una variabile stringa

È possibile utilizzare una variabile stringa contenente più righe di testo nel seguente actions:

  • AssegnazioneString > a
  • Testo > di StringExtract
  • Confronto > stringa
  • Stringa > Maiuscole
  • Sostituisci > stringa
  • Inversione > stringa
  • Registra nel file
  • Casella Messaggio
  • La condizione di stringa in If, Wait e While actions
Sono supportati i caratteri arabo, giapponese e russo nei nomi delle variabili

È ora possibile creare variabili con nomi contenenti caratteri arabi o russi o numeri giapponesi a doppio byte.

Intervallo Unicode supportato nelle variabili

Automation Anywhere Robotic Interface (AARI)

Nuove funzioni
Visualizza attività selezionate in precedenza

AARI Gli utenti possono ora fare riferimento alle azioni selezionate delle loro attività. Quando visualizzano un'attività inviata nella visualizzazione della richiesta, accanto ai pulsanti selezionati viene visualizzato un indicatore di segno di spunta.

Eseguire un processo in un workspace privato

È ora possibile eseguire un processo nel workspace privato utilizzando l'opzione Run (Esegui) nell'editor di processo. Il bots nel processo viene quindi eseguito sul dispositivo predefinito del Bot Creator.

Automation Anywhere Robotic Interface processi.

Usa tipi di variabili

È ora possibile utilizzare nuove variabili nell'editor di processo, ad esempio createdOn e updatedOn (DateTime), id (Number) e title (String). Queste variabili fanno parte di un flusso di dati (motore di flusso di lavoro) che sposta i dati tra ogni fase di un processo e richiede un input variabile per il corretto funzionamento del processo.

AARI tipi di variabili

Utilizzare il campo del tag Data Privacy (Privacy dei dati)

Il tag Data Privacy (Privacy dei dati) consente agli utenti di generare output personalizzati nascosti nelle attività di processo (pannello Start (Avvia), Human Task (Attività umana) e Bot Task (Attività bot). Gli utenti possono immettere le variabili per questo campo durante il runtime con valori. Nel portale Web di , AARI l'amministratore può utilizzare questo tag per controllare richieste o attività utilizzando i dati personali dell'utente. L'amministratore può anche filtrare utilizzando questo campo.

Creare un processo AARI | Filtrare e cercare una richiesta | Filtrare e cercare un'attività

IQ Bot

Nuove funzioni
Supporto per la lingua araba
Quando si crea un'istanza di apprendimento, è ora possibile scegliere la lingua araba dal menu a discesa Primary language of documents (Lingua principale dei documenti), con le seguenti limitazioni:
  • Estrazione tabella avanzata non disponibile.
  • Il campo di ricerca su non Validator è supportato.
  • I numeri arabi non sono supportati.
    Ad esempio, se il documento ha la data o l'ora in lingua araba, viene estratto come testo e le convalide possono non riuscire.
    Note: Puoi comunque utilizzare controlli di convalida basati su stringa (ad esempio espressioni regolari) per numeri arabi.
  • L'arabo è supportato s