Leggi e rivedi la documentazione di Automation Anywhere

Automation Anywhre Automation 360

Chiudi contenuti

Contenuti

Apri contenuti

Note su Enterprise Edition A2019.12

  • Aggiornato: 1/25/2021
    • Automation 360 v.x
    • Esplora
    • Spazio di lavoro RPA
    • Note sulla versione

Note su Enterprise Edition A2019.12

Data di rilascio: 18 maggio 2020

Rivedere le funzionalità nuove, i pacchetti modificati, le funzionalità modificate, i problemi risolti e le limitazioni note in Enterprise A2019.12 (Build 4111). Automation 360 IQ Bot Il build 4088 è compatibile con Enterprise A2019.12Build 4111. In questa versione non sono presenti correzioni correlate alla sicurezza.

Automation 360

Bot agent update: Questa versione include un aggiornamento obbligatorio per Agente bot. Assicurati di completare l'aggiornamento per continuare con le attività di automazione durante l'aggiornamento da una versione precedente a questa versione.

Aggiorna automaticamente il Agente bot | Aggiornare manualmente il Agente bot

Per verificare quale Agente bot versione è compatibile con questa Automation 360 versione, consulta Compatibilità con le build di Automation 360.

Nuove funzionalità
Migrazione da 11.x e 10.x TaskBot e Metabot a Automation 360 (attualmente disponibile solo per i clienti del programma Migration Early Adopter)

Automation 360

La migrazione a Automation 360 è attualmente disponibile solo per i clienti del programma Migration Early Adopter. Per saperne di più su questo programma e sui requisiti, contattare il rappresentante Automation Anywhre locale.

Integrare Sala di controllo con un repository Git remoto

Automation 360

Integrare Sala di controllo con i repository Git remoti per gestire i controlli delle versioni bot, ed eseguire il backup e il ripristino bot e dei file dipendenti. L'integrazione garantisce la mappatura uno a uno di bot tra e Sala di controllo la struttura di file Git remota. Quando si esegue un'archiviazione bot, un commit Git viene eseguito sull'host Git remoto.

Integrazione Sala di controllo con repository Git

Azioni aggiuntive nel pacchetto Interactive forms (Moduli interattivi)

Automation 360 e Community Edition

Il pacchetto Interactive forms (Moduli interattivi) include le seguenti operazioni:
  • Set focus (Imposta come attivo): Mette enfasi sull'elemento selezionato di un modulo.
  • Highlight (Evidenzia): Evidenzia l'elemento selezionato di un modulo.
  • Unhighlight (Annulla evidenziazione): Rimuove l'evidenziazione dall'elemento selezionato di un modulo.

Moduli interattivi pacchetto

Miglioramenti del generatore di moduli per moduli interattivi

Automation 360 e Community Edition

Il generatore di moduli include i seguenti elementi:

  • Document (Documento): Utilizzare questo elemento per eseguire il rendering di un'immagine (.jpg) o di un file PDF insieme al modulo.
  • Password: Utilizzare questo elemento per un campo che richiede la mascheratura dei dati di input.

Creazione di un modulo

Eseguire l'opzione Task Boat per gli assistiti Esecutore di bot (ID caso Service Cloud: 00453797)

Automation 360 e Community Edition

Se il dispositivo predefinito è mappato a Agente bot, un utente con una licenza Esecutore di bot assistita in Sala di controllo può ora utilizzare l'opzione Run Task Bot(Esegui Task Bot) nel bot menu di scelta rapida (puntini di sospensione verticali) per eseguire bot.

Eseguire un bot

Nuove funzioni in Universal Recorder e azioni che utilizzano la funzione Recorder (Registratore)

Automation 360 e Community Edition

  • La modalità di registrazione sicura assicura che i dati sensibili non siano archiviati in bot. Quando la modalità di registrazione sicura è abilitata, i bot non acquisiscono le immagini o i valori dell'applicazione.

    Azioni in Riconoscimento delle immagini, Mouse, OCR Schermata, e Registratore pacchetti supportano questa funzione.

  • JRE 6 è supportato sia sistemi a 32 bit che a 64 bit.
  • Dopo aver acquisito un oggetto, viene visualizzata nuovamente la finestra contenente Editor di bot.

    Azioni in Riconoscimento delle immagini, Mouse, OCR Schermata, e Registratore pacchetti supportano questa funzione.

Attività di registrazione in applicazioni eseguite su JRE 6 | Modalità di registrazione sicura

Azione Insert a work item (Inserisci elemento di lavoro)

Automation 360 e Community Edition

L'azione Insert work item (Inserisci elemento di lavoro) consente di inserire un elemento di lavoro da una coda esistente in un'altra coda come parte di un'esecuzione di bot. È possibile orchestrare più bot, abilitando l'utilizzo ottimale dei dispositivi attraverso il meccanismo di accodamento della gestione del carico di lavoro.

Carico di lavoro pacchetto

Visualizzare i dettagli errore di un elemento di lavoro

Automation 360 e Community Edition

È possibile visualizzare il motivo di un errore di automazione del carico di lavoro nella nuova sezione Error (Errore) nella pagina View work item (Visualizza elemento di lavoro).

Visualizza oggetti di lavoro

Estrarre testo da finestre

Automation 360 e Community Edition

Utilizzare Capture text of window azione (Acquisisci il testo della finestra) per estrarre il testo da una finestra e salvarlo in una variabile stringa. È possibile acquisire testo dalle shell UNIX e dalle applicazioni Windows.

Integrazione app pacchetto

Memorizzazione sicura dei valori di stringa in una variabile credenziale

Automation 360 e Community Edition

Configurare una variabile credenziale per contenere un valore fornito dall'utente o una credenziale da Archivio credenziali. Una variabile credenziale non può essere convertita in un altro tipo di dati, e il valore non può essere visualizzato in una finestra di messaggio o scritto in un file.

Variabili definite dall'utente Credenziali

Precaricare i pacchetti per bot prestazioni migliorate

Automation 360 e Community Edition

Precaricare i pacchetti sul dispositivo locale per abbreviare il runtime di bot. Quando si precaricano i pacchetti utilizzati in un bot, il sistema ignora il processo di download del pacchetto in fase di runtime bot, migliorando così le prestazionibot.

Pacchetti di precaricamento

Nuovi funzioni in If e Ciclo pacchetti

Automation 360 e Community Edition

  • Eseguire azioni in base al fatto che il valore della variabile data e ora sorgente sia Uguale a o Non Uguale a, sia Maggiore di o Uguale a o sia Minore di o Uguale a il valore della variabile data e ora di destinazione.
  • Eseguire azioni su bot migrato in base all'esistenza o all'attivazione del Controllo web.
  • Configurare un loop azione con più condizioni.

    Specificare se occorre soddisfare tutte o una delle condizioni.

Pacchetto If | Pacchetto Ciclo

Eseguire un bot inserendo una variabile file nel campo Run (Esegui) azione

Automation 360 e Community Edition

Task Bot > Run (Esegui) azione supporta ora un input di variabile file nel campo Task Bot to run (TaskBot da eseguire).

Configurare una variabile tabella utilizzando la finestra di dialogo Assign (Assegna) azione in Tabella dati pacchetto

Automation 360 e Community Edition

È possibile utilizzare questo azione per immettere manualmente i valori, assegnare nomi di colonna, specificare il tipo di dati di colonna (stringa, numero, data/ora o valore Booleano) e spostare colonne e righe.

Pacchetto Tabella dati

Configurare Attendi pacchetto azioni per terminare un'esecuzione bot se una condizione non è soddisfatta

Automation 360 e Community Edition

Selezionare l'opzione Throw an exception (Lancia un'eccezione) Wait for screen change (Attendi la modifica della schermata) a Wait for window (Attendi la finestra) azioni per mostrare un messaggio di errore e terminare un bot se la finestra non cambia, o non si apre o chiude entro il periodo di tempo specificato.

Utilizzo dell'azione Attendi la modifica della schermata | Utilizzo dell'azione Attendi finestra

Trigger di e-mail per nuove e-mail

Automation 360 e Community Edition

Utilizzare i trigger di e-mail per avviare un bot quando si riceve un nuovo messaggio e-mail in un servizio e-mail specificato. I servizi e-mail supportati sono:
  • Microsoft Outlook
  • Server e-mail
  • Server EWS

Aggiungi un trigger e-mail

Generare un numero intero casuale da un intervallo specificato dall'utente e assegnarlo a una variabile numerica

Automation 360 e Community Edition

Utilizzare Random azione (Casuale) da Numero pacchetto per generare un numero intero entro l'intervallo compreso tra -9.223.372.036.854.775.808 e 9.223.372.036.854.775.807.

Numero casuale azione

Automation 360 Agente bot Supporto del sistema operativo

Automation 360

Automation 360 Agente bot è ora supportato per singoli utenti su Windows Server 2019, Windows Server 2016, Windows Server 2012, Windows 8 e Windows 7 SP1.

Compatibilità di Agente bot

Restituire il percorso di installazione di Agente bot utilizzando la variabile di sistema AAInstallationPath

Automation 360 e Community Edition

Copiare e incollare azioni e trigger tra bot (ID caso Service Cloud: 00455116)

Automation 360 e Community Edition

Utilizzare le icone Copy to shared clipboard (Copia negli Appunti condivisi) e Paste from shared clipboard (Incolla dagli Appunti condivisi) nella parte superiore di Editor di bot per duplicare azioni, trigger e metadati per volta.

Auto-segnalazione GDPR

Automation 360 e Community Edition

L'auto-segnalazione del General Data Protection Regulation consente all'amministratore di Sala di controllo di eseguire report che includono i seguenti elementi di dati (i dati sensibili saranno mascherati nell'output):
  • Accesso del dispositivo Esecutore di bot dell'utente.
  • Dati utente nell'archivio credenziali associato.
  • Dispositivi registrati dall'utente.
  • Tutti i documenti (artefatti) caricati o aggiornati in repository pubblici o privati dall'utente.
  • Tutto bot associato all'utente.
  • Il report dashboard Bot Insight include un elenco di tutti i dashboard associati a questo ID utente.
Pacchetti supportati
Pacchetto Versione
Gestione nodi 6.5.4738
Applicazione 2.0.0-20200418-005328
Integrazione app 1.0.0-20200418-005326
Analizza … 2.2.1-20200314-193039
Operatore booleano 2.0.0-20200418-005329
Migrazione bot 2.3.0-20200424-015945
Browser 2.0.0-20200418-005330
Appunti 2.0.0-20200418-005342
Commento 2.0.0-20200418-005342
CSV/TXT 2.0.0-20200418-005342
Database 2.0.0-20200418-005345
Tabella dati 2.0.0-20200418-005637
Data e ora 2.0.0-20200418-005348
Ritardo 2.1.0-20200418-005348
Dizionario 2.0.0-20200418-005349
Esegui DLL 2.0.0-20200418-005620
E-mail 2.0.0-20200418-005352
Gestore errori 2.0.0-20200418-005357
Excel base 2.0.0-20200422-000204
Excel avanzato 2.0.0-20200422-000103
File 2.0.0-20200418-005358
File e cartelle 2.0.0-20200317-030352
Cartella 2.0.0-20200418-005400
FTP / SFTP 2.0.0-20200418-005404
IF/ELSE 2.0.0-20200418-005406
Riconoscimento delle immagini 2.0.0-20200420-104210
Moduli interattivi 2.12.0-20200420-084203
IQ Bot 2.0.0-20191031-150538
JavaScript 2.0.0-20200418-005413
Simula sequenze di tasti 2.0.0-20200418-005415
Automazione legacy 1.0.0-20200422-075546

1.0.0-20200422-075549

Elenco 2.0.0-20200418-005422
Registra nel file 2.0.0-20200418-005423
Ciclo 2.0.0-20200418-005424
Finestra di messaggio 2.0.0-20200418-005424
Mouse 2.0.0-20200418-005428
Numero 2.0.0-20200418-005433
OCR 2.1.0-20200418-005434
Excel per Office 365 2.0.0-20200418-005517
Office 365 Calendar 2.0.0-20200418-005338
OneDrive per Office 365 2.0.0-20200418-005523
PDF 2.1.0-20200418-005526
PGP 2.1.0-20200418-005528
Ping 2.0.0-20200418-005529
Stampante 2.0.0-20200418-005535
Riproduci audio 2.0.0-20200418-005530
Prompt 2.0.0-20200418-005536
Script Python 2.0.0-20200418-005537
Registratore 2.0.0-20200318-020414
Servizio web REST 2.0.0-20200418-005619
SAP 2.1.0-20200418-005622
Schermata 2.0.0-20200418-005625
SNMP 2.0.0-20200418-005627
Servizio Web SOAP 3.0.0-20200418-005630
Stringa 3.0.0-20200418-005635
Sistema 2.0.0-20200418-005636
Attività 2.0.0-20200417.230104-1256
Emulatore di terminale 2.0.0-20200418-005641
Trigger di e-mail 1.1.0-20200418-005652
VBScript 2.0.0-20200418-005643
Attendi 3.0.0-20200418-005645
Finestra 2.0.0-20200418-005700
Carico di lavoro 2.0.0-20200422-054201
XML 2.0.0-20200418-005650
Funzionalità modificate
Build 4105 sostituita con Build 4111

Il Build 4105 è stato giudicato obsoleto e sostituito con Build 4111. Se si ha installato il Build 4105 su Windows, eseguire un aggiornamento regolare per ricevere il nuovo build. Se si ha installato il Build 4105 su Linux, è necessario disinstallarlo e reinstallare Build 4111. Dopo che si è in Build 4111, è necessario anche un aggiornamento a Agente bot 7.0.4789.

Aggiorna alla Automation 360 versione più recente

Modifiche dell'interfaccia utente in Excel base e Excel avanzato pacchetti

Il campo di testo denominato Cell name (Nome cella) è ora Cell address (Indirizzo cella) in azioni da Excel base e Excel avanzato pacchetti.

Specificare il titolo della colonna nel campo Get cell address (Ottieni indirizzo cella) azione in Excel avanzato pacchetto

L'opzione Specific cell (Cella specifica) è ora l'opzione Based on header (Basata sull'intestazione), che accetta il titolo della colonna come intestazione di colonna o titolo di colonna predefinito.

Utilizzo del pulsante Ottieni indirizzo di cella azione

Modificare un elemento di lavoro senza modificarne lo stato

Non è più necessario modificare lo stato di un nuovo elemento di lavoro per modificarlo. È ora possibile modificare gli elementi di lavoro con stato Nuovo (Nuovo). In precedenza, era possibile modificare i valori degli attributi dell'elemento di lavoro dopo aver modificato lo stato degli attributi, in modo da poter salvare le modifiche apportate all'elemento di lavoro.

Modifica elementi di lavoro

Contrassegnare gli elementi di lavoro per la rielaborazione

L'azione Ready to run (Pronto per l'esecuzione) è ora aggiornata a Re-process (Rielaborazione), in modo da poter contrassegnare gli elementi di lavoro che si trovano nello stato Failed (Non riuscito), Data error (Errore dati), o On Hold (In attesa) su New (Nuovo) per la rielaborazione.

Visualizza oggetti di lavoro | Modificare le code

Problemi risolti
ID caso Service Cloud Descrizione
00560339 È ora possibile eseguire una seconda estrazione dello stesso bot, effettuare aggiornamenti (ad esempio eliminare un comando) e archiviarlo nuovamente. È stato corretto l'errore “File Not Found” (File non trovato) che impediva le estrazioni successive degli stessi bot e il fatto che l'operazione di eliminazione dei dati non eliminava effettivamente i dati.
--

I dispositivi che eseguono una versione precedente di Agente bot possono ora connettersi a A2019.12 Sala di controllo.

-- L'installazione di Secure Data Store (SDS) su Enterprise A2019.12 è ora in funzione.
00530388 Sono stati eseguiti diversi bot aggiornamenti e archiviazioni indipendentemente dalla Automation 360 versione utilizzata per importare bot.

L'archiviazione Bot nelle distribuzioni Cloud erano solite non riuscire quando bot veniva importato più volte e sovrascritto. Questo problema è ora corretto.

00521691 Una volta estratti i file Excel da un file .zip, le attività comuni come la ridenominazione e l'eliminazione dei file Excel non andavano a buon fine. Questo problema è ora corretto.
00519528 Scanner di bot versione 2.0.0 ora funziona come previsto. Il problema di arresto anomalo è ora risolto.
00517040 Quando E-mail pacchetto viene utilizzato in Exchange Web Services, il loop di azione usciva dopo l'elaborazione di 10 e-mail. Questa uscita anticipata è stata corretta. Ora tutte le e-mail specificate vengono elaborate prima dell'uscita del loop.
00504163 Quando bot vengono eseguiti utilizzando i comandi Open (Apri) e Close (Chiudi) azioni dal pacchetto DLL in un loop, la finestra Agente bot funziona ora correttamente. Non è necessario riavviare manualmente il servizio Agente bot dopo aver eseguito un bot.
00494267 Azioni dal pacchetto DLL può ora essere eseguito all'interno e all'esterno di un loop.
00494273 L'operazione Create worksheet azione(Crea foglio di lavoro) in Excel avanzato pacchetto supporta ora i nomi di fogli predefiniti per tutte le lingue supportate in Automation 360.
00492554 L'operazione Sort table azione (Ordina tabella) in Excel avanzato pacchetto supporta ora l'impostazione OS per la regione svedese.
00446956 L'operazione Open azione (Apri) in CSV/TXT pacchetto è ora in grado di leggere i valori dai file codificati con UTF-8.
00503230 Servizio Web SOAP azione supporta ora le risposte con caratteri non inglesi.
00522147 La sintassi abbreviata $StringVar.String:trim$ ritaglia ora gli spazi iniziali e finali in una stringa quando utilizzata nella finestra di messaggio pacchetto.
-- È ora possibile distribuire bot su dispositivi Esecutore di bot selezionati con l'opzione Run as (Esegui come) della pagina My bots (I miei bot) in un Sala di controllo configurato su Microsoft Azure.
-- bot pianificato viene ora eseguito come previsto e non rimane bloccato nella coda in un Sala di controllo configurato su Microsoft Azure.
-- Dopo aver acquisito un oggetto in un browser o in una finestra dell'applicazione, la finestra del browser contenente Editor di bot è ora riattivata. In precedenza, gli utenti dovevano tornare manualmente a Editor di bot.

Azioni in Riconoscimento delle immagini, Mouse, OCR Schermata, e Registratore pacchetti supportano questa funzione.

00475070 L'esportazione di un report in formato CSV da Activity > (Attività) Historical (Cronologico)genera ora correttamente i dati.
00516331 È ora possibile creare un bot che contiene più di un Database > (Database) Read from azione (Leggi da) seguito da un Loop azione (Ciclo), all'interno della stessa sessione di database. Ogni volta che bot esegue Read from azione (Leggi da), i risultati della query vengono aggiornati e il loop itererà solo i risultati correnti.
00509735 Accesso automatico ora funziona quando si distribuisce un bot come Esecutore di bot incustodito in una sessione Infrastruttura desktop virtuale (Virtual Desktop Infrastructure, VDI) Horizon
00509831 Prompt pacchetto azioni ora supportano gli input lunghi. L'interfaccia utente visualizza fino a 512 caratteri. Se l'input è più lungo di 512 caratteri, il resto viene visualizzato come descrizione comando quando l'utente passa il mouse sulla casella di prompt.
00518566 È ora possibile utilizzare la funzione di registrazione in azioni per selezionare i titoli delle finestre e i percorsi dei file su un dispositivo con l'autenticazione proxy abilitata. In precedenza, gli utenti dovevano immettere manualmente tali informazioni, perché non potevano accedere al dispositivo tramite azioni durante la creazione di un bot.
00475107 La lingua giapponese supporta ora i nomi di colonna quando si utilizza azioni correlato a CSV.
00532894

00532253

00539241

Quando si reimporta un bot utilizzando i file esportati da una versione Sala di controllo differente della stessa versione (a partire dalla versione A2019.12) e si sceglie di sovrascrivere bot, è ora possibile archiviare tale bot. L'errore generato quando si sceglie l'opzione di sovrascrittura che impediva l'archiviazione del bot reimportato è ora corretto solo per la versione a partire da A2019.12. La reimportazione di bot su A2019.11 e versioni precedenti non è attualmente supportata.
00521222, 00525635, 00529274, 00526613, 00526489, 00530609, 00530787, 00533445, 00535366, 00530900, 00538070 L'avanzamento di un TaskBot non stalla alla linea 0 e non rimane in coda per l'esecuzione quando si distribuisce bot su un Esecutore di bot. Lo stato del dispositivo indica Yet to Be Determined (Ancora da determinare) fino a quando il dispositivo non è disponibile per elaborare gli elementi.
00421195 È possibile creare code specificando dettagli come il nome e i proprietari della coda, i partecipanti, i consumatori e struttura degli elementi di lavoro. Questa funzione è disponibile da Workload > (Carico di lavoro) Queues > (Code) Create Queue (Crea coda).
00533465 Quando si elimina un azione da un botesistente, i metadati corrispondenti per il azione eliminato vengono ora rimossi da bot.
Limitazioni note
Se si esegue A2019.12 Enterprise in sede con build 4105 su Linux e si desidera utilizzare Build 4111, è necessario disinstallare il Build 4105 ed eseguire una nuova installazione di Build 4111. Non è possibile eseguire un aggiornamento per ottenere Build 4111. Vedi Disinstalla Automation 360 In sede dal server Linux. A2019.12 Enterprise in sede s su Windows può essere aggiornato come di consueto.
La funzionalità Send reset password email (Invia e-mail di reimpostazione password) (dalla pagina Administration > (Amministrazione) User Utente) per aiutare gli utenti a reimpostare la password non funziona e restituisce un errore 401. Gli utenti devono utilizzare la funzione “Forgot password” (Password dimenticata)? per reimpostare la password.
Le cartelle create utilizzando Folder (Cartella) > Create (Crea) azione non possono avere nomi che contengono azioni di sistema o riferimenti a dispositivi come AUX, CON, LPT, NUL e PRN.
Il clic del mouse con combinazione di tasti per i trigger preimpostati nell'applicazione SAP non è attualmente supportato.
Di seguito sono riportate le limitazioni note nel generatore di moduli:
  • Se il limite di caratteri è impostato su 0 e il campo è contrassegnato come necessario per l'elemento Password (Password) in un modulo, quando si esegue bot viene visualizzato un messaggio di errore.
  • Un percorso file non valido associato all'elemento Document (Documento) in un modulo visualizza un messaggio di errore quando si eseguono le operazioni Get (Ottieni) e Set (Imposta) dei moduli interattivi.
  • Una pagina vuota è visualizzata nel generatore di moduli quando si incolla il contenuto in uno qualsiasi degli elementi del modulo esistente.
  • Un modulo collegato a un bot tramite l'azione Display (Visualizza) dei moduli interattivi viene visualizzato davanti a tutte le altre finestre, persino quando l'opzione Always display form window in front (Visualizza sempre finestra del modulo in primo piano) non è selezionata.
Le distribuzioni abilitate per il Cloud supportano solo l'autenticazione locale.
Linux non è supportato per le installazioni In sede abilitate per il Cloud.
  • Gli elementi di lavoro potrebbero essere messi in coda nella pagina View queues (Visualizza code) quando il numero di dispositivi nel pool di dispositivi aumenta. Ciò non dovrebbe influire sull'esecuzione di bot perché le code vengono cancellate quando gli elementi di lavoro vengono elaborati.
  • Non è possibile inserire simultaneamente elementi di lavoro da più dispositivi in una coda.
  • Non è possibile creare una bozza di coda.
  • Quando si inserisce un valore numerico utilizzando l'opzione Insert work item (Inserisci elemento di lavoro) in una coda, il sistema visualizza un valore errato. Ad esempio, se si inserisce 023456789, il sistema visualizza 2.3456789E7.
  • Quando si aggiungono più dispositivi a un pool di dispositivi che sta elaborando le automazioni WLM, i dispositivi appena aggiunti potrebbero non prelevare immediatamente gli elementi di lavoro in sospeso.

    Soluzione: Mettere in pausa e riprendere l'automazione WLM.

Se un dispositivo diventa inattivo durante l'elaborazione degli elementi di lavoro di gestione del carico di lavoro in un pool di dispositivi, non elaborerà gli elementi di lavoro. Tuttavia, questi elementi di lavoro possono essere elaborati da altri dispositivi presenti nel pool.
Quando si crea un modulo utilizzando l'elemento “Document” (Documento) e si fornisce un percorso di file incompleto, bot non verrà eseguito correttamente.
Quando si crea un modulo e si specifica che è necessaria una password, è possibile impostare la lunghezza della password su 0.

Automation 360 IQ Bot (Build 4088)

Enterprise A2019.12 Build 4111 è compatibile con Automation 360 IQ Bot (Build 4088).

La versione IQ Bot In sede supporta tutte le caratteristiche e le funzionalità disponibili in IQ Bot Versione 6.5.2.

IQ Bot feature comparison matrix

Rivedere la compatibilità della versione Automation 360 IQ Bot In sede con la versione Automation Anywhere Control Room In sede corrispondente.

Compatibilità delle versioni di Automation 360 IQ Bot

La versione IQ Bot Cloud è disponibile per questa versione e supporta tutte le caratteristiche e le funzionalità disponibili in IQ Bot Versione 6.5.2. Questa versione fornisce agli utenti il provisioning automatico per un fino a tre ambienti, ad esempio Sviluppo, Test e Produzione. Gli utenti possono migrare le istanze di apprendimento tra gli ambienti utilizzando le API.

IQ Bot Community Edition e la versione di prova gratuita sono disponibili per questa versione. Entrambe le versioni hanno parità di caratteristiche e sono basate su IQ Bot Versione 6.5.2.

Limitazioni note

IQ Bot In sede

La registrazione IQ Bot non è supportata per le installazioni In sede abilitate per il Cloud.

Bot Insight

Nuove funzionalità
Visualizzare i dati filtrati dei widget del dashboard

Automation 360 e Community Edition

Il filtro widget del dashboard Bot Insight consente di applicare filtri ai widget nel dashboard per visualizzare i dati filtrati. Mentre i filtri del dashboard consentono di visualizzare diverse combinazioni di informazioni da un singolo dashboard, i filtri del widget consentono di eseguire il drill-down delle informazioni a partire dai dati già filtrati. È anche possibile salvare e pubblicare i dashboard personalizzati con filtri widget preimpostati.

Bot Insight filtro dashboard

Recuperare informazioni dall'API Bot Insight e generare e visualizzare l'analisi dei dati su Microsoft Power BI

Automation 360 e Community Edition

Il connettore Automation Anywhre personalizzato consente di stabilire una connessione sicura a Microsoft Power BI, e generare e visualizzare l'analisi dei dati. È possibile selezionare le e API Bot Insight in Microsoft Power BI e applicare parametri specifici per ciascuna delle API. Il connettore personalizzato trasforma le risposte delle API Bot Insight alle visualizzazioni dei modelli dei dati in Microsoft Power BI.

Connettore dati per Power BI

Visualizzare in anteprima e analizzare le informazioni aziendali nel dashboard aziendale predefinito

Automation 360 e Community Edition

Il menu Data Preview (Anteprima dati) nel Bot Insightdashboard aziendale predefinito visualizza le informazioni registrate per diversi comandi Analyze (Analizza) Open (Apri) e Close (Chiudi) utilizzati in bot. Il menu Preview Data (Anteprima dati) non viene visualizzato quando si esegue un confronto tra i dashboard predefiniti.

Miglioramenti delle API

Automation 360

L'API deletetasklogdata viene aggiornata per includere il parametro runId. L'API getbotrundata recupera informazioni sulle statistiche vitali di bot. L'API getaudittraildata recupera le informazioni sui dati di audit registrati per tutti gli utenti.

Bot Insight API

Invia feedback