Leggi e rivedi la documentazione di Automation Anywhere

Automation Anywhre Automation 360

Chiudi contenuti

Contenuti

Apri contenuti

Note di rilascio di Enterprise Automation 360 (Build 1598 e 1610)

  • Aggiornato: 1/25/2021
    • Automation 360 v.x
    • Esplora
    • Spazio di lavoro RPA
    • Note sulla versione

Note di rilascio di Enterprise Automation 360 (Build 1598 e 1610)

Queste note sulla versione descrivono funzionalità nuove e modificate, problemi risolti, correzioni per la sicurezza, funzionalità obsolete e limitazioni note introdotte in Enterprise Automation 360 (Build 1598 e 1610).

Per verificare quale Agente bot versione è compatibile con questa Automation 360 versione, consulta Compatibilità con le build di Automation 360.

Automation 360 Build 1598 and 1610

La build 1598 contiene aggiornamenti per quanto segue:
La build 1610 contiene aggiornamenti per quanto segue:

Nuove funzionalità nelle versioni Automation 360 1598 e 1610

Funzionalità Descrizione
Utilità di pre-migrazione per In sede

L'utilità di pre-migrazione Automation Anywhre valuta i bot 11.x per la migrazione a Automation 360.

Esegui l'utilità di pre-migrazione per verificare se i bot 11.x esistenti possono essere migrati a Automation 360. Utilizza il report di riepilogo generato dall'utilità per identificare i bot che possono e non possono essere migrati e decidere se desideri avviare la migrazione.

Nota: Questa è una versione iniziale dell'utilità di pre-migrazione. Abbiamo in programma di includere aggiornamenti all'utilità nelle prossime versioni per facilitare la migrazione della maggior parte dei bot.
Programma di installazione di Windows In sede Il programma di installazione di Windows Automation 360 In sede è certificato per Azure.
Creatore di bot e Esecutore di bot su Azure Cloud Gli utenti possono creare ed eseguire i bot per i dispositivi su Azure Cloud.
Localizzazione delle azioni Le etichette, i pulsanti e le descrizioni comandi sono localizzati nella lingua supportata.
Pacchetti di operazioni aggiornati
  • Codici di errore REST Web Service aggiuntivi per una migliore risoluzione dei problemi delle chiamate API
  • Pacchetto PGP per la crittografia e la decrittografia dei file
  • Miglioramenti alle azioni SAP
Da Control Room a Control Room autenticata SSO basata su SAML Automation 360 si integra con i provider di identità SAML (IDP). Dopo l'installazione, gli amministratori possono far passare la Control Room a una Control Room autenticata SSO basata su SAML.
Sposta messaggi e-mail in una cartella diversa Il comando Sposta messaggio consente all'utente di spostare tutte le e-mail corrispondenti ai filtri in una cartella diversa.

Pacchetti supportati

Pacchetto Versione
Gestione nodi 1.0.2110
Applicazione 2.0.0-20191128-060339
Operatore booleano 2.0.0-20191128-060340
Browser 2.0.0-20191128-060342
Appunti 2.0.0-20191128-060350
Commento 2.0.0-20191128-060351
CSV/TXT 2.0.0-20191128-060352
Database 2.0.0-20191128-060354
Tabella dati 2.0.0-20191128-060707
DateTime 2.0.0-20191128-060358
Ritardo 2.1.0-20191128-060359
Dizionario 2.0.0-20191128-060400
DLL 2.0.0-20191128-060648
E-mail 2.0.0-20191205-100336
Gestione errori 2.0.0-20191128-060404
Excel 2.0.0-20191128-060547
Sistema di gestione delle risorse (MS) Excel 2.0.0-20191128-060434
File 2.0.0-20191128-060407
Cartella 2.0.0-20191128-060409
FTP/SFTP 2.0.0-20191128-060412
IF/ELSE 2.0.0-20191128-060414
DI 2.0.0-20191121-100240
IQ Bot 2.0.0-20191031-150538
JavaScript 2.0.0-20191128-060423
Sequenze di tasti 2.0.0-20191128-060426
Elenco 2.0.0-20191128-060427
LogToFile 2.0.0-20191128-060428
Ciclo 2.0.0-20191128-060429
MessageBox 2.0.0-20191128-060429
Mouse 2.0.0-20191128-060430
Numero 2.0.0-20191128-060437
OCR 2.1.0-20191121-100301
PDF 2.1.0-20191128-060540
PGP 2.1.0-20191129-100500
Ping 2.0.0-20191128-060544
PlaySound 2.0.0-20191128-060545
Prompt 2.0.0-20191128-150505
Python 2.0.0-20191128-060553
Registratore 1.0.45-20190904-210340
Inattive 2.0.0-20191128-060646
SAP 2.1.0-20191128.003143-259
Schermata 2.0.0-20191121-100518
SNMP 2.0.0-20191128-060656
Stringa 2.0.0-20191128-060704
Sistema 2.0.0-20191128-150557
Emulatore di terminale 2.0.0-20191128-060711
VBScript 2.0.0-20191121-110553
Attendi 2.0.0-20191128-060716
Finestra 2.0.0-20191128-060718
XML 2.0.0-20191017-030831

Problemi risolti

Le funzioni corrette di questa versione non sono cambiate rispetto alla versione precedente. Per un elenco di queste caratteristiche, consulta Note sulla versione per Enterprise Automation 360 (Build 1082 e 1089).

Correzioni per la sicurezza

Le correzioni di sicurezza in questa versione non sono cambiate rispetto alla versione precedente. Per un elenco di queste correzioni, consulta Note sulla versione per Enterprise Automation 360 (Build 1082 e 1089).

Funzionalità obsolete

Le funzionalità obsolete in questa versione non sono cambiate rispetto alla versione precedente. Per un elenco di queste funzionalità obsolete, consulta Note sulla versione per Enterprise Automation 360 (Build 1082 e 1089).

Limitazioni note nelle build 1598 e 1610

  • IQ Bot non è supportato in Automation Anywhre Cloud e gli utenti non possono registrare alcuna istanza IQ Bot con Sala di controllo cloud.
  • Se un bot viene distribuito su un dispositivo, non è possibile distribuire altri bot su tale dispositivo finché il primo bot non ha completato l'attività distribuita.
  • Quando si implementa un bot utilizzando Esecutore di bot non assistito su una macchina virtuale con desktop Windows 10, gli utenti devono abilitare l'accesso remoto al dispositivo (Pannello di controllo > Proprietà di sistema > Consenti accesso remoto).
  • L'implementazione di un bot con Esecutore di bot su un dispositivo bloccato lascerà tale dispositivo in uno stato sbloccato.
  • Un Creatore di bot non è in grado di visualizzare i dispositivi assegnati dall'amministratore di Control Room. Con questa versione, le modifiche al ruolo di base hanno rimosso l'autorizzazione Visualizza e gestisci tutti i dispositivi in modo che, a meno che questa autorizzazione non sia espressamente concessa dall'amministratore di Control Room, il Creatore di bot non sarà più in grado di vedere altri dispositivi nella Control Room. Bot Creator può registrare i propri dispositivi direttamente; tuttavia, non sarà in grado di vedere gli altri dispositivi nella Control Room.
  • Impossibile distribuire bot da un workspace privato utilizzando la procedura guidata. Bot Creator può distribuire bot dall'editor.
  • Se gli utenti hanno configurato Active Directory per l'autenticazione di Control Room, la modifica in SAML o database di Control Room non è supportata.
  • Gli amministratori del pool di dispositivi possono eliminare un pool di dispositivi dopo che l'automazione è stata pianificata e assegnata al pool.
  • Gli utenti senza SMTP possono comunque importare bot e pacchetti.
  • Quando gli utenti eliminano un bot dallo spazio di lavoro Pubblico, lo stesso bot viene eliminato anche dallo spazio di lavoro Privato.
  • Il backup di Elastic Search Disaster Recovery non è supportato.
  • L'utilizzo dell'operazione Esegui un'attività con l'attività figlio tramite trigger non è supportato.
  • L'utente non può esportare un bot con dipendenze se tale utente non ha accesso a nessuna delle dipendenze correlate.
  • Gli utenti non possono effettuare il check-out bot se sono collegati tramite dipendenze circolari.
  • La riduzione al minimo della finestra per alcune app Microsoft Active Accessibility, come Notepad, Calculator o Remote Desktop Applications, può causare il fallimento dell'operazione.
  • L'automazione dell'interfaccia utente, ad esempio la finestra Snagit Editor, non funzionerà in background a meno che non sia espressamente ridotta a icona.
  • I trigger UI non generano eventi con Snagit Editor o l'app Inflow.
  • Le applicazioni come il calcolatore utilizzano tecnologie diverse su Windows 10 rispetto a Windows 2012 o altri server. In questi casi, quando un bot viene creato in una configurazione del server, bot non può essere trasportato su un altro server. I trigger utente in questi casi non attivano la distribuzione bot e non ci sono errori nei log del listener di trigger o del gestore di nodi.
  • I trigger dell'interfaccia utente configurati con più trigger impiegano fino a 25 secondi per essere completati.
  • I trigger UI con una singola acquisizione e un filtro non funzionano con file di dimensioni superiori a 2 MB.
  • Gli eventi pulsante in cui un utente passa da una finestra a una nuova finestra di un'applicazione non riescono a distribuire un bot durante l'ascolto dei trigger dell'interfaccia utente.
  • Per gli utenti Servizio Elasticsearch di Automation Anywhere, la cartella C:\\ProgramData\\AutomationAnywhere deve essere rimossa prima di installare Automation 360.
  • Gli utenti non possono abilitare SMTP con TLS per la versione In sede di Sala di controllo (solo In sede).
  • Le credenziali utente non sono modificabili (solo In sede).
  • Anche quando un dispositivo appena aggiunto è registrato correttamente, l'icona di indicazione non diventa verde.
  • La tabella Attività - In corso non pulisce i record degli eventi finché l'utente non esegue un aggiornamento hardware (F5) del browser.
  • I domini non vengono visualizzati per la scheda Dispositivo/Esegui come quando si crea un ruolo. Questa opzione manca anche quando si esegue un bot.
  • Node manager non è in grado di stabilire una connessione SSL handshake alla Control Room in esecuzione sul certificato SSL (solo In sede).
  • L'API di gestione del repository è incompleta; nel file Swagger è presente un solo URL.
  • I pool di dispositivi mostrano le automazioni completate, non quelle pianificate.
  • Se un utente non è l'amministratore del pool di dispositivi, i dispositivi non vengono visualizzati correttamente durante la modifica di un pool di dispositivi.
  • Per un Esecutore di bot non assistito, con un dispositivo assegnato e credenziali di accesso automatico impostate e l'opzione Esegui come autoselezionata, l'opzione Esegui ora è disabilitata.
  • Quando un utente esegue un bot dalla procedura guidata di esecuzione e Agente bot richiede un aggiornamento, dopo che l'utente ha aggiornato l'agente dalla finestra a comparsa, l'utente non può distribuire bot fino a quando non torna alla pagina precedente e torna al flusso di lavoro per eseguire la procedura guidata.
  • I trigger di cartella non distribuiscono bot quando si verifica un evento di modifica della cartella.

Automation 360 IQ Bot Build 1598 and 1610

La versione IQ Bot In sede è disponibile per questa versione con funzionalità o aggiornamenti aggiuntivi dall'ultima versione.

Funzionalità modificate di IQ Bot

IQ Bot è compatibile con le Automation 360 versioni 1598 e 1610.

Problemi risolti di IQ Bot

Le funzioni corrette di questa versione non sono cambiate rispetto alla versione precedente.

Correzioni per la sicurezza di IQ Bot

Le correzioni di sicurezza in questa versione non sono cambiate rispetto alla versione precedente.

Funzionalità obsolete di IQ Bot

Le funzionalità obsolete in questa versione non sono cambiate rispetto alla versione precedente.

Limitazioni note di IQ Bot

In questa versione non sono presenti nuove limitazioni note.

Nuove funzionalità nelle versioni Bot Insight 1598 e 1610

Funzionalità Descrizione
Dashboard Operazioni La dashboard Operazione in Bot Insight visualizza il pannello di controllo Audit.

È possibile cercare i pannelli di controllo utilizzando la casella di testo Cerca. Puoi anche personalizzare le dashboard in base alle tue esigenze. Il controllo degli accessi basato sui ruoli e le autorizzazioni vengono applicati alle dashboard in modo che queste mostrino solo i dati che un utente specifico è autorizzato a visualizzare.

Vedi Dashboard operazioni.

Widget di visualizzazione analitica Vengono aggiunti i seguenti nuovi widget:
  • Grafico a barre in pila
  • Grafico a barre raggruppato

Vedi Aggiunta di un widget dashboard.

Funzionalità modificate di Bot Insight

Le funzioni modificate di questa versione non sono cambiate rispetto alla versione precedente.

Problemi risolti di Bot Insight

Le funzioni corrette di questa versione non sono cambiate rispetto alla versione precedente.

Funzionalità obsolete di Bot Insight

Le funzionalità obsolete in questa versione non sono cambiate rispetto alla versione precedente.

Limitazioni note di Bot Insight

Le funzionalità obsolete in questa versione non sono cambiate rispetto alla versione precedente.

Invia feedback