Leggi e rivedi la documentazione di Automation Anywhere

Automation Anywhre Automation 360

Chiudi contenuti

Contenuti

Apri contenuti

Prerequisiti per la migrazione al Cloud

  • Aggiornato: 8/24/2021
    • Automation 360 v.x
    • Migra
    • Spazio di lavoro RPA

Prerequisiti per la migrazione al Cloud

Dopo aver installato l'utilità di migrazione al Cloud, è necessario eseguire alcune operazioni prima di iniziare a caricare i dati su Automation 360.

Completa i seguenti requisiti prima di eseguire l'utilità di migrazione al Cloud per caricare i dati su Automation 360 Cloud:
  • Installa l'CloudUtilità di migrazione al cloud.

    Installazione dell'utilità di migrazione Cloud

  • Assicurati di aver ricevuto un'e-mail contenente un codice di migrazione. Contatta il rappresentante di vendita per ricevere il codice.

    Il codice di migrazione è valido solo per una Sala di controllo . Se disponi di più Sala di controllo, riceverai un numero equivalente di codici di migrazione. Assicurati di utilizzare il codice di migrazione corretto per la migrazione di una particolare Sala di controllo.

    Importante: Il codice di migrazione ricevuto tramite e-mail è valido per 30 giorni dalla data in cui viene generato e condiviso con te. Quindi, avvia la migrazione prima della scadenza del codice. In caso contrario, dovrai richiedere un nuovo codice, e ciò potrebbe richiedere molto tempo.
  • La porta utilizzata per connetterti al database della Sala di controllo 11.x deve essere aperta e disponibile per l'utilità.
  • Il firewall deve essere configurato in modo da consentire all'utilità di connettersi a quanto segue per il traffico HTTPS in uscita sulla porta 443:
    • https://aa-provsvc.globalservices.automationanywhere.digital/
    • https://aws.amazon.com
  • Assicurati che la connessione a Internet sia stabile e che la larghezza di banda sia sufficiente per caricare i dati entro 60 minuti. Se il tempo di caricamento supera i 60 minuti, l'utilità di migrazione Cloud si disattiva ed è necessario avviare nuovamente il processo di caricamento.
  • Consigliamo di pianificare un periodo di inattività per Sala di controllo 11.x quando si utilizza l'utilità di migrazione.

    Il tempo di inattività è necessario a garantire che non vengano persi dati quando l'utilità di migrazione Cloud comprime i dati 11.x per il caricamento. Se non è possibile programmare un tempo di inattività, assicurati che non vengano eseguite attività utente su Sala di controllo 11.x nel periodo di tempo in cui l'utilità di migrazione Cloud carica i dati.

  • Concedi all'utilità di migrazione l'accesso alla cartella C:\ProgramData\AutomationAnywhere per memorizzare i file di log.
  • Assicurati che la modalità Archivio credenziali sia impostata su modalità Express.

    In questo modo garantisci che le credenziali e le variabili disponibili all'interno di 11.x Archivio credenziali vengano migrate a Sala di controllo cloud. Se la modalità Archivio credenziali è impostata sulla modalità manuale in 11.x, le credenziali e le variabili disponibili in Archivio credenziali 11.x non vengono migrate in Sala di controllo cloud.

    Dopo la migrazione dei dati di Sala di controllo puoi ripristinare la modalità manuale. Vedi Configurare la modalità di connessione dell'Archivio credenziali.

  • Se l'utilità di migrazione non è installata sul dispositivo su cui è installata la Sala di controllo di 11.x, è necessario fornire l'accesso all'archivio di 11.x, al database Sala di controllo e il percorso di installazione di Sala di controllo.
  • Se desideri integrare SSO dopo la migrazione a Automation 360 Cloud, assicurati che gli ID degli utenti in Sala di controllo 11.x corrispondano esattamente agli ID nel database SSO. L'integrazione SSO non viene eseguita se gli ID non corrispondono.
Invia feedback