Leggi e rivedi la documentazione di Automation Anywhere

Automation Anywhere Automation 360

Chiudi contenuti

Contenuti

Apri contenuti

Configurare l'indirizzo IP aggiuntivo per un nuovo nodo del cluster

  • Aggiornato: 4/30/2021
    • Automation 360 v.x
    • Esplora
    • Spazio di lavoro RPA

Configurare l'indirizzo IP aggiuntivo per un nuovo nodo del cluster

Dopo aver installato la Control Room nel nodo del cluster, se si aggiungono nuovi nodi nel cluster, è necessario configurare ulteriori indirizzi IP statici per tutti i nodi nel file delle proprietà per ciascun nodo del cluster.

Prerequisiti

Questa attività viene eseguita Control Room dall'amministratore. È necessario disporre dei diritti e delle autorizzazioni necessarie per completare questa attività.

  • Assicurati di disporre di una finestra di manutenzione che richieda tempi di inattività completa per i seguenti componenti:
    • Tutti i dispositivi utente verranno disconnessi.
    • Durante la manutenzione non verranno eseguite pianificazioni.
    • Bot agent e Automation Anywhere Control Room non saranno accessibili.
  • Completa l'installazione della Control Room su un qualsiasi nuovo nodo.

Procedura

Esegui le seguenti operazioni su ciascun nodo del cluster:

  1. Arresta i seguenti servizi Automation Anywhere sul nodo della Control Room:
    1. Automation Anywhere Control Room Reverse Proxy
    2. Automation Anywhere Control Room Caching
    3. Automation Anywhere Control Room Service
    4. Automation Anywhere Elastic Search Service
    5. Automation Anywhere Bot Insight Elastic Search
    6. Automation Anywhere Control Room IQ Bot Service
    7. Automation Anywhere Control Room Robotic Interface Service
    8. Automation Anywhere Control Room Discovery Bot Service
  2. Individua il file cluster.properties nella tua directory Control Room.
    Ad esempio, la posizione predefinita è: C:\Program Files\Automation Anywhere\Enterprise\config\
    Se il file non esiste nella directory Control Room, crealo.
  3. Aggiungi le seguenti proprietà e configura gli indirizzi IP primari come indirizzo IP statico per tutti i nodi del cluster (inclusi i nodi del cluster esistenti) nel file cluster.properties.
    ignite.discovery.mode=static
    ignite.discovery.static.ips=<primary ip addresses>
    
    Ad esempio: ignite.discovery.static.ips=10.0.11.153,10.0.11.13
  4. Se i nodi hanno più indirizzi IP, aggiungi anche la seguente proprietà e configura un indirizzo IP primario specifico per ciascun nodo del cluster:
    ignite.local.static.ip=<primary ip address>
    Ad esempio: ignite.local.static.ip=10.0.11.153
  5. Salva il file cluster.properties.
  6. Modifica il file elasticsearch.yml per il nuovo indirizzo IP:
    1. Individua il file elasticsearch.yml nella directory Control Room.
      Ad esempio, la posizione predefinita è: C:\Program Files\Automation Anywhere\Enterprise\elasticsearch\config\elasticsearch.yml
    2. Aggiorna elastcissearch.yml con il nuovo indirizzo IP utilizzando la seguente proprietà: discovery.zen.ping.unicast.hosts:["ip1",”ip2”,”ip-new”]
    3. Salva il file elasticsearch.yml.
  7. Avvia tutti i servizi arrestati nella Fase 1 su ciascun nodo della Control Room.
    Nota: Attendi un intervallo di 40 secondi prima di iniziare il successivo intervento di manutenzione.
Invia feedback