Leggi e rivedi la documentazione di Automation Anywhere

Automation Anywhre Automation 360

Chiudi contenuti

Contenuti

Apri contenuti

Configurazione del disaster recovery

  • Aggiornato: 11/25/2020
    • Automation 360 v.x
    • Installa
    • Spazio di lavoro RPA

Configurazione del disaster recovery

Quando configuri i data center abilitati per il disaster recovery per Automation Anywhere Enterprise, assicurati che vengano soddisfatte condizioni specifiche.

  • Sede principale: Assicurarsi che il sito primario sia attivo e funzionante con HA configurato facoltativamente.
  • Componenti principali del sito: Assicurarsi che il sito primario disponga di componenti come database, repository e cartella Elasticsearch di dati configurati.
  • Dominio della DA: Assicurarsi che lo stesso dominio Active Directory sia disponibile sia per i siti primari che secondari.
  • Domini del sito: Assicurarsi che il sito secondario Sala di controllo e le macchine siano membri dello stesso dominio del sito primario Sala di controllo e delle macchine.
  • Licenze: Assegnare licenze mobili per gli utenti in modo che possano accedere ai dispositivi sul sito di backup.
  • Servizi del sito secondario: Chiudere i Sala di controllo servizi presso il sito secondario fino a quando non sono necessari.
  • Configurazioni del sito: Assicurarsi che le macchine presso il sito primario e secondario abbiano le stesse specifiche e configurazioni. Sono inclusi Sala di controllo, Bot Runner, i dispositivi associati e le credenziali di accesso. Questo è un requisito per garantire un livello di servizio uguale durante un'interruzione.
  • Orari: Assicurati che le pianificazioni, dopo che sono state create, siano archiviate nel database in formato UTC. Questo garantisce che le pianificazioni vengano eseguite come specificato nell'ambiente di produzione.
    Note: Le pianificazioni vengono memorizzate in UTC (Coordinated Universal Time) e quindi eseguite contemporaneamente, indipendentemente dalla posizione fisica o dalle impostazioni del fuso orario del server.
  • Agente bot: assicurarsi che il sito secondario Agente bot abbia esattamente le stesse configurazioni del sito primario a Agente bot cui è mappato.
Invia feedback