Leggi e rivedi la documentazione di Automation Anywhere

Automation 360

Chiudi contenuti

Contenuti

Apri contenuti

Configurazione Google Cloud Platform delle impostazioni dopo l'installazione

  • Aggiornato: 2020/11/05
    • Automation 360 v.x
    • Installa
    • Spazio di lavoro RPA

Configurazione Google Cloud Platform delle impostazioni dopo l'installazione

Dopo aver installato Control Room, configurare le impostazioni richieste su Google Cloud Platform.

Prerequisiti

Se non è già stato fatto, completare i passaggi di installazione: Eseguire l'installazione personalizzata di Control Room su Google Cloud Platform.

Procedura

  1. Configurare le seguenti Control Room impostazioni:
    1. Specifica l'URL del nome host fornendo l'URL del sistema di bilanciamento del Google Cloud Platform carico.
      Questo è l'URL che gli utenti utilizzano per accedere a Control Room.
    2. Selezionare il tipo di Active Directory autenticazione.
  2. Dopo aver configurato Control Room, installare le licenze del prodotto.
  3. Verifica l'accesso a Control Room utilizzando l'URL del sistema di bilanciamento del Google Cloud Platform carico.

Fasi successive

Completare la Control Room configurazione e la convalida.
  • Configurazione Control Room post-installazione completa

    Dopo l'installazione di Control Room, completare le impostazioni di configurazione per garantire che le Automation Anywhere comunicazioni tempestive siano specificate e confermare che i Automation Anywhere servizi siano in esecuzione.

  • Gestione utente post-installazione

    Dopo aver completato le attività di post-installazione, convalidare la configurazione accedendo alla Control Room e installando una licenza. Il primo accesso a ti Control Room guiderà attraverso la configurazione per il metodo di autenticazione.

  • Gestione degli utenti

    In qualità di Cloud utente con autorizzazioni di amministratore, puoi creare, visualizzare, modificare, eliminare, abilitare o disabilitare un utente. La creazione di passaggi per gli utenti varia a seconda che l'utente sia un utente non Active Directory, Active Directory o Single Sign On da un server IdP.

Invia feedback