Leggi e rivedi la documentazione di Automation Anywhere

Automation Anywhere Automation 360

Chiudi contenuti

Contenuti

Apri contenuti

Migrazione della Control Room self-service

  • Aggiornato: 2022/03/17
    • Automation 360 v.x
    • Installa
    • Spazio di lavoro RPA

Migrazione della Control Room self-service

Gestisci il processo di provisioning della migrazione con le funzionalità di auto migrazione e la flessibilità di scegliere tra migrazione manuale o automatica.

Prerequisiti

Questa attività viene eseguita Control Room dall'amministratore. È necessario disporre dei diritti e delle autorizzazioni necessarie per completare questa attività.

Completa l'impostazione della Control Room per la migrazione al cloud prima di effettuare il provisioning di un server IQ Bot con la Control Room, se il diritto appropriato è concesso in licenza.

Nota: la migrazione non è attualmente supportata su GCP.

Procedura

  1. Accedi ad A-People utilizzando le tue credenziali di accesso: A-People home page (login required).
  2. Fai clic sulla scheda Licenze e servizi cloud.
  3. Nel pannello di navigazione sul lato sinistro, fai clic su Istanze delle Control Room cloud per visualizzare un elenco di istanze delle Cloud Control Room con e senza provisioning per i diversi tipi di istanze delle Cloud Control Room.
    Nella vista dell'inventario sono visualizzati i diversi parametri delle istanze delle Cloud Control Room con provisioning, come il nome del dominio, l'URL della Control Room e la regione in cui la Control Room è ospitata. Usa il nome della regione per sottoscrivere le notifiche di manutenzione su status.automationanywhere.digital.
  4. Inserisci un nome nel campo Nome della Control Room.
  5. Seleziona il tipo di migrazione.
  6. Nel campo Nome dominio della Control Room cloud, inserisci un nome di dominio.
    Il nome del dominio deve essere univoco e farà parte dell'URL della Cloud Control Room. Il portale controlla e convalida l'unicità del nome di dominio in tutto il sistema. Prendi in considerazione i seguenti esempi di nomi di dominio:

    Esempio di URL per Cloud Control Room Pure: https://<nome-dominio>.my.automationanywhere.digital

    Esempio di URL per Control Room Pure Cloud Sandbox: https://<nome-dominio>.cloud#.automationanywhere.digital

  7. Seleziona un'opzione di ambiente.
    Le opzioni sono Produzione, Sviluppo e UAT. Per impostazione predefinita, per la Control Room Sandbox viene visualizzata solo l'opzione Sandbox.
  8. Seleziona il Paese da dove la maggior parte dei tuoi utenti accederà a questa Control Room.
    In base al Paese selezionato, la tua Cloud Control Room sarà ospitata nella regione più vicina.
    Nota: Dopo aver eseguito il provisioning, non è possibile cambiare il Paese per la Cloud Control Room.
  9. Seleziona la Regione.
    Nota: Dopo aver eseguito il provisioning, non è possibile cambiare la Regione per la Cloud Control Room.
  10. Seleziona e specifica l'amministratore della Cloud Control Room.
    Puoi selezionarlo tra i contatti dei clienti esistenti o crearne uno. Se stai creando un utente, inserisci dettagli come nome, cognome e indirizzo e-mail.
  11. Fare clic su Salva.
Il provisioning della Control Room per la migrazione al cloud è stato ora eseguito e la migrazione completata. Puoi visualizzare le diverse fasi della migrazione (nuova, utilizzata, scaduta, rinnovata, completata). La Control Room migrata è pronta per l'uso.
Invia feedback