Leggi e rivedi la documentazione di Automation Anywhere

Automation Anywhere Automation 360

Chiudi contenuti

Contenuti

Apri contenuti

Le tue variabili (definite dall'utente)

  • Aggiornato: 2021/10/28
    • Automation 360 v.x
    • 11.3.x
    • Esplora
    • Crea
    • Spazio di lavoro RPA
    • Enterprise

Le tue variabili (definite dall'utente)

Gli utenti e alcune actions creano variabili definite dall'utente per conservare temporaneamente dei valori. Utilizza questo tipo di variabile per inserire valori in un'azione (titolo della finestra, credenziali di accesso o percorso del file) o per accettare l'output di un'azione (valori letti da un file o da un valore booleano restituito).

Quando si creano attività automatizzate, alcune actions hanno bisogno di fare riferimento e utilizzare alcuni valori e questi valori possono essere memorizzati in variabili. Le variabili possono aiutare in diversi modi, dal recupero di dati online al trasferimento di dati tra applicazioni, come Microsoft Excel. Una variabile può contenere uno o più valori. I valori che una variabile può contenere e le operazioni che possono essere eseguite sulla variabile sono determinate dal suo tipo di dati.

Tipi di variabili

Il tipo di dati di una variabile è un attributo che determina il tipo di dati che il valore memorizzato nella variabile può avere. I tipi di dati includono classificazioni di archiviazione, come interi, stringhe e caratteri. Variabili come dizionario, record, elenco o tabella possono contenere più tipi di dati.

La maggior parte dei tipi di variabile dispone di un pacchetto con un nome simile, che contiene operazioni utilizzate per eseguire operazioni sui valori archiviati nella variabile. Ad esempio, utilizza actions nel package String per lavorare sulle variabili Stringa. Allo stesso modo, per lavorare sulle variabili Numero, utilizza actions nel package Number. Per convertire il valore di un tipo di variabile in un altro, vedere Conversione del tipo

Denominazione della variabile

Un nome di variabile può contenere un massimo di 50 caratteri Unicode, inclusi numeri (0-9), lettere latine (A-Z, a-z) e caratteri speciali (- e _). È possibile utilizzare caratteri a doppio byte, ad esempio caratteri cinesi, giapponesi o coreani, in un nome di variabile. Intervallo Unicode supportato nelle variabili

Raccomandiamo di usare la notazione a cammello per i nomi delle variabili e di mettere il prefisso al nome della variabile per indicare lo scopo e il tipo di dati. Ad esempio, iFileEmailAttachment per una variabile tipo di file utilizzata per fornire un input.

Seguono alcuni altri esempi di denominazione delle variabili.
  • iStrAuditLogPath: variabile di tipo stringa ricevuta da un'attività di chiamata
  • oNumReturnValue : variabile di tipo numerico restituita a un'attività di chiamata
  • ioStrStatus: stringa che è sia ricevuta che restituita a un'attività di chiamata
  • cStrNull: stringa che non contiene alcun valore; ad esempio, utile per i confronti tra stringhe per controllare se un valore è presente

Per maggiori informazioni sull'ambito, vedere Task Bot package. Questo standard permette di cercare le variabili per tipo. Per esempio, oStr restituisce variabili utilizzate per contenere i valori delle stringhe di output.

Tipi di variabili

Tipo di variabile e nome suggerito Descrizione Usa esempi
Qualsiasi

Any

Memorizza i tipi di dati Booleano, Tabella dati, Data e ora, File, Numero, Record, Stringa o Finestra. Utilizza questo tipo di variabile quando non sei certo di quale tipo di dati verrà generato da un'action. Utilizzo dell'azione Esegui
Operatore booleano

Bool

Memorizza un valore Vero o Falso.
Credenziale

Cred

Memorizza i valori della stringa in modo sicuro, evitando che i valori vengano visualizzati in una finestra di messaggio o scritti in un file. Il valore è selezionato da Credential Vault o è fornito dall'utente.

Credenziali e variabili delle credenziali nella Bot editor

Data e ora

Date

Memorizza un valore contenente un singolo valore di data e ora. Puoi formattare i valori selezionando un formato predefinito o specificando un formato personalizzato.

Formati di data/ora

Dizionario

Dict

Archivia i dati sotto forma di coppie chiave-valore. Il valore può essere booleano, numerico o di stringa.

package Dizionario

File

File

Memorizza un percorso di file.
Modulo

Form

Memorizza il valore che è stato inserito in un campo di modulo interattivo.

Utilizzo di moduli interattivi

Elenco

Elenco

Memorizza una sequenza di valori booleani, numerici o di stringa.

Pacchetto Elenco

Numero

Num

Memorizza valori numerici, inclusi numeri interi e decimali. Contiene valori compresi tra -9,223,372,036,854,775,808 e 9,223,372,036,854,775,807 e fino a 15 cifre decimali.

Puoi assegnare un valore generato casualmente a questa variabile.

action Numero casuale

Puoi rimuovere le cifre che seguono un decimale quando converti il valore in una stringa.

Azione da numero a stringa

Registra

Rec

Memorizza una singola riga di valori estratti da una tabella. Il valore può essere booleano, di tipo data e ora, numerico o di stringa.

Variabile di registrazione

Esempio di immissione di dati in un modulo Web da un foglio di lavoro
Sessione

Sess

Memorizza il nome della sessione da Excel basic, Excel advanced o packages Terminal Emulator. Passa questa variabile da un bot padre a uno figlio nell'action TaskBot > Esegui per consentire al bot figlio di elaborare i dati nel file aperto nel bot padre.
Nota: Quando inizializzi questa variabile nel bot figlio, seleziona Usa come input.
Esempio di condivisione di una sessione Excel tra bot
Stringa

Str

Memorizza caratteri alfanumerici e speciali e valori vuoti. Può contenere fino a 65535 caratteri UTF-8. Una variabile stringa può contenere più righe di testo. Puoi confrontare il valore in una variabile Stringa con una variabile Stringa vuota.

Esempio di utilizzo di un'istruzione condizionale

Tabella

Table

Memorizza più valori in una tabella di righe e colonne. Il valore può essere booleano, di tipo data e ora, numerico o di stringa. Assegna valori a una variabile tabella estraendo valori da un file CSV/TXT, file Excel o un modulo Web.
Finestra

Win

Memorizza un titolo e un URL di finestra.

Quando si crea una variabile di tipo Finestra, si noti che la selezione Browser come valore predefinito supporta solo le schede di Google Chrome, mentre selezionando Applicazione come valore predefinito si supporta qualsiasi finestra di applicazione.

Alcune actions, ad esempio Acquisisci action, creano una variabile Finestra per memorizzare il titolo e l'URL della finestra specificati.

Esempio di estrazione di dati da una tabella Web

Eliminazione delle variabili

È possibile eliminare le variabili create dall'utente in uno dei seguenti modi:
  • Eliminare una variabile: Nella tavolozza Variabili, fai clic sui puntini di sospensione verticali a destra del nome della variabile e su Elimina variabile.
  • Eliminare variabili inutilizzate: Nella tavolozza Variabili, fai clic su Elimina variabili inutilizzate, seleziona le variabili da eliminare e fai clic su Elimina.
Invia feedback