Leggi e rivedi la documentazione di Automation Anywhere

Automation Anywhre Automation 360

Chiudi contenuti

Contenuti

Apri contenuti

Google Chrome risoluzione dei problemi degli interni

  • Aggiornato: 1/15/2021
    • Automation 360 v.x
    • Esplora
    • Spazio di lavoro RPA

Google Chrome risoluzione dei problemi degli interni

Se si verifica un errore durante la registrazione o l'esecuzione di bot un' che automatizza le attività in un Google Chrome browser e hai installato Google Chrome, devi eseguire ulteriori passaggi per configurare il sistema.

Prerequisiti

Assicurati che Automation Anywhre Google Chrome l'estensione che stai utilizzando corrisponda alla Registratore pacchetto versione nel tuo bot. Vedere Google Chrome requisiti di estensione del browser.

Scenari

Se si utilizza la Registratore pacchetto versione 2.0.9 o successiva:

  1. Verificare che Google Chrome l'estensione versione 1.1.0.1 sia installata e abilitata.
  2. Aprire il registro di sistema di Windows per l'agente Google Chrome browser: di computer\\HKEY_LOCAL_MACHINE\\SOFTWARE\\WOW6432Node\\Google\\Chrome\\NativeMessagingHosts\\automation.bot.browseragent
  3. Verificare che la voce di registro punti alla directory di Automation 360 Agente bot installazione: C:\\Programmi\\Automation Anywhere\\Bot Agent\\AABrowserAgent\\AAChromeAgentManifest.json

    Se questa configurazione è mancante, reinstallare Agente bot.

Se si utilizza la Registratore pacchetto versione 2.0.6, 2.0.7 o 2.0.8 (versione A2019.16 o precedente)

  1. Verificare che Google Chrome l'estensione versione 1.1.0.1 sia installata e abilitata.
  2. Aprire il registro di sistema di Windows per l'agente Google Chrome browser: di computer\\HKEY_LOCAL_MACHINE\\SOFTWARE\\WOW6432Node\\Google\\Chrome\\NativeMessagingHosts\\automation.bot.browseragent
  3. Verificare che la voce di registro punti alla cache Automation 360 globale: C:\\ProgramData\\AutomationAnywhere\\GlobalCache\\embedded-resources\\<Recorder package version>\\AAChromeAgentManifest.json

    Ad esempio, C:\\ProgramData\\AutomationAnywhere\\GlobalCache\\embedded-resources\\2.0.6-20200626-193519-1bd6fceb-b036-4202-9932-4dc18349bd5c\\AAChromeAgentManifest.json

    Se questa configurazione è mancante, procedi come amministratore come segue:
    1. Apri la cache Automation 360 globale: C:\\ProgramData\\AutomationAnywhere\\GlobalCache\\risorse-integrate\\<Recorder package version>
    2. Eseguire il file install.ps1.
    3. Ripetere i passaggi 2 e 3 per verificare che la voce di registro sia aggiornata.

Se si utilizza la Registratore pacchetto versione 2.0.5 o precedente e non è mai stato installato Automation Anywhere Enterprise Versione 11.3 o successivo sul dispositivo

Nota: Utilizza la Registratore pacchetto versione più recente disponibile in Sala di controllo.
  1. Verificare che Google Chrome l'estensione versione 11 o 12 sia installata e abilitata.
  2. Aprire il registro di sistema di Windows per l'agente Google Chrome browser: di computer\\HKEY_LOCAL_MACHINE\\SOFTWARE\\WOW6432Node\\Google\\Chrome\\NativeMessagingHosts\\automation.chrome.agent
  3. Verificare che la voce di registro punti alla cache Automation 360 globale: C:\\ProgramData\\AutomationAnywhere\\GlobalCache\\embedded-resources\\<Recorder package version>\\AAChromeAgentManifest.json

    Ad esempio, C:\\ProgramData\\AutomationAnywhere\\GlobalCache\\embedded-resources\\2.0.6-20200626-193519-1bd6fceb-b036-4202-9932-4dc18349bd5c\\AAChromeAgentManifest.json

    Se questa configurazione è mancante, procedi come amministratore come segue:
    1. Apri la cache Automation 360 globale: C:\\ProgramData\\AutomationAnywhere\\GlobalCache\\risorse-integrate\\<Recorder package version>
    2. Eseguire il file install.ps1.
    3. Ripetere i passaggi 2 e 3 per verificare che la voce di registro sia aggiornata.
  4. Verificare che l'agente browser Automation.BrowserAgent.exe sia in esecuzione con Google Chrome l'estensione installata e abilitata.

    Se questa configurazione è mancante, riavviare Google Chrome. Puoi disabilitare e abilitare Google Chrome l'estensione oppure chiudere tutte le schede Google Chrome del browser e riaprire una nuova finestra.

Se si utilizza la Registratore pacchetto versione 2.0.5 o precedente e si dispone di Automation Anywhere Enterprise Versione 11.3 o di una versione successiva installata sul dispositivo

  1. Aprire il registro di sistema di Windows per l'agente Google Chrome browser: Sistema informatico\\HKEY_CURRENT_USER\\Software\\Google\\Chrome\\NativeMessagingHosts\\automation.chrome.agent
    • Se la chiave precedente è disponibile, disabilitare il Google Chrome plug-in versione 11.x e abilitare il Google Chrome plug-in versione 12.x.
    • Se la chiave precedente non è disponibile, disabilitare il Google Chrome plug-in versione 12.x e abilitare il Google Chrome plug-in versione 11.x.
  2. Riavvia Google Chrome. Puoi disabilitare e abilitare Google Chrome l'estensione oppure chiudere tutte le schede Google Chrome del browser e riaprire una nuova finestra.
  3. Verificare che l'agente browser Automation.BrowserAgent.exe sia in esecuzione con Google Chrome l'estensione installata e abilitata.

Se hai disinstallato Automation Anywhere Enterprise Versione 11.3 o successivo dal tuo dispositivo

La disinstallazione di Client Enterprise non rimuove Google Chrome l'estensione e le voci di registro. Per rimuoverli manualmente, procedere come segue:

  1. Disabilita interno Google Chrome 12.x.
  2. Installare e abilitare Google Chrome l'estensione 11.x.
  3. Nell'editor del registro di sistema di Windows, rimuovere la chiave seguente: Sistema informatico\\HKEY_CURRENT_USER\\Software\\Google\\Chrome\\NativeMessagingHosts\\automation.chrome.agent
  4. Aprire il registro di sistema di Windows per l'agente Google Chrome browser: di computer\\HKEY_LOCAL_MACHINE\\SOFTWARE\\WOW6432Node\\Google\\Chrome\\NativeMessagingHosts\\automation.chrome.agent
  5. Verificare che la voce di registro punti alla cache Automation 360 globale: C:\\ProgramData\\AutomationAnywhere\\GlobalCache\\embedded-resources\\<Recorder package version>\\AAChromeAgentManifest.json

    Ad esempio, C:\\ProgramData\\AutomationAnywhere\\GlobalCache\\embedded-resources\\2.0.6-20200626-193519-1bd6fceb-b036-4202-9932-4dc18349bd5c\\AAChromeAgentManifest.json

  6. Riavvia Google Chrome. Puoi disabilitare e abilitare Google Chrome l'estensione oppure chiudere tutte le schede Google Chrome del browser e riaprire una nuova finestra.

Google Chrome estensione installata in Microsoft Edge

Anche se le impostazioni Microsoft Edge del browser consentono le estensioni da Chrome Web Store, si consiglia di non installare Google Chrome l'estensione nel Microsoft Edge browser. L'installazione provoca errori di registrazione e runtime in bot che interagiscono con il Google Chrome browser. Anche se Google Chrome l'estensione non è stata installata manualmente, le impostazioni di sincronizzazione automatica nel Microsoft Edge browser potrebbero averla installata automaticamente.

Se non è possibile visualizzare Google Chrome l'interno in modalità non in linea

  1. Trascina il file ChromeExtension.crx nella scheda delle Google Chrome estensioni. Questo file è disponibile nello stesso percorso in cui è disponibile il file Automation.BrowserAgent.exe.

    Abilitare Automation 360 Google Chrome l'interno.

  2. Se Google Chrome l'estensione non è ancora visibile:
    1. Verificare se la voce di registro automation.chrome.agent è disponibile nel percorso Computer\\HKEY_CURRENT_USER.

      Se non è disponibile, creare il registro nel seguente percorso: Sistema informatico\\HKEY_CURRENT_USER\\Software\\Google\\Chrome\\NativeMessagingHosts\\automation.chrome.agent

      Questa voce deve avere lo stesso percorso della voce: Sistema informatico\\HKEY_LOCAL_MACHINE\\Software\\Google\\Chrome\\NativeMessagingHosts\\automation.chrome.agent

    2. Andare al percorso Computer\\HKEY_LOCAL_MACHINE\\Software\\Google\\Chrome\\Extensions.

      Per l'ID di Automation 360 Google Chrome estensione 11.1.0.0 jjpdebaihkangkkfpbgefmnnlafkahebn, creare una nuova stringa con il percorso del nome.

      Il valore della stringa sarà il percorso di ChromeExtension.crx, disponibile nella stessa cartella in cui è disponibile il file AAChromeAgentManifest.json.

      Ad esempio, aggiungere la voce C:\\ProgramData\\AutomationAnywhere\\GlobalCache\\embedded-resources\\2.0.5-20200511-172840-1825fd43-19bc-4dd2-ac56-53a2aed4b0e4\\ChromeExtension.crx nelle seguenti posizioni:

      • Computer\\HKEY_LOCAL_MACHINE\\Software\\Google\\Chrome\\Extensions(IDInterno)
      • Computer\\HKEY_CURRENT_USER\\Software\\Google\\Chrome\\Extensions(IDInterno)
    3. Riavvia Google Chrome. Puoi disabilitare e abilitare Google Chrome l'estensione oppure chiudere tutte le schede Google Chrome del browser e riaprire una nuova finestra.
Invia feedback