Leggi e rivedi la documentazione di Automation Anywhere

Automation Anywhre Automation 360

Chiudi contenuti

Contenuti

Apri contenuti

Edificio riutilizzabile bot

  • Aggiornato: 11/30/2020
    • Automation 360 v.x
    • Crea
    • Spazio di lavoro RPA

Edificio riutilizzabile bot

Riesaminate le linee guida per comprendere meglio come sviluppare bot o svolgere attività secondarie per la riutilizzabilità, dalla progettazione e creazione fino al riutilizzo.

Definire prerequisiti, input, output e variabili
Quando si crea bot per la riutilizzabilità, definire quanto segue:
  • Documentare tutti i prerequisiti necessari su come utilizzare il proprio bot da solo o come sottotask.
  • Quando crei il tuo bot, definisci i valori come input, output o locale. Le variabili di input e output vengono utilizzate quando bot è progettato per essere utilizzato come sottotask, consentendogli di ricevere e trasferire valori da o verso un'altra botchiamata.
  • Fornire descrizioni di variabili significative durante la definizione delle variabili di input e output in modo che altri sviluppatori sappiano come interagire con il sottotask.
  • Rispettare uno standard stabilito per le linee guida di denominazione delle variabili. Esaminare le variabili definite Automation Anywhre dall'utente per le linee guida di denominazione delle variabili. Variabili definite dall'utente
Seguire il principio di responsabilità singola
Bot sviluppato per la riutilizzabilità deve seguire il principio di responsabilità singola che afferma che ogni sottomansione o componente deve essere responsabile di una singola parte della funzionalità complessiva bot e che tale responsabilità deve essere completamente incapsulata da tale sottomansione o componente.

Altri esempi di responsabilità singola:

  • Un sottoattività che elabora una singola transazione, ma può essere chiamata più volte per ogni transazione in un elenco.
  • Un sottotask che raccoglie i dati di visualizzazione dello schermo su una singola pagina di un sito web, ma può essere chiamato più volte durante bot l'impaginazione.
Apertura e chiusura di applicazioni
Qualsiasi applicazione, file o finestra che un'attività secondaria bot o si apre deve essere chiusa dalla stessa attività bot secondaria.
  • Ad esempio, quando un bot apre Microsoft Excel per eseguire un'operazione di foglio di calcolo, verificare che il foglio di calcolo e Excel siano chiusi al bot termine dell'elaborazione.
  • Chiudere le applicazioni quando bot l'esecuzione ha esito positivo o negativo.
  • Utilizzare il blocco Finale dell'operazione Prova/Cattura/Finalmente per garantire che le applicazioni siano chiuse indipendentemente dall'elaborazione dell'attività.
  • Nel caso in cui le applicazioni non rispondano durante il test, considerare l'utilizzo del prompt dei comandi per chiudere (eliminare) forzatamente le applicazioni. Ad esempio, per chiudere forzatamente il punto di potenza, l'operazione della riga di comando sarebbe:
    Taskkill /IM powerpnt.exe /F
Gestione degli errori
Dopo aver completato l'attività, verificare che gestisca bot correttamente eventuali errori o eccezioni.
  • Ogni task o sottotask deve gestire i propri errori.
  • Un'eccezione non gestita in un sottotask può causare problemi in un'attività padre.
  • Utilizzare Try/Catch/Finally blocca a livello root di ogni bot.
  • Utilizzare i blocchi Prova/Catch all'interno di un loop se si desidera provare un'operazione più volte prima di segnalare un errore.
In esecuzione bot su altri computer
Quando si progetta un bot, abilitarlo in modo che venga eseguito su computer diversi dal computer su cui è bot stato creato un .
  • Utilizza le variabili per i percorsi dei file locali, le condivisioni di rete o i titoli delle finestre in modo che possa bot essere eseguito correttamente da altri computer.
  • Considerare l'utilizzo di valori globali per i marcatori di ambiente o le condivisioni di rete a cui più bot devono accedere.
  • Utilizza caratteri jolly per i titoli delle finestre, ove bot appropriato, per consentire a di eseguire indipendentemente dall'ambiente specifico o dalla versione dell'applicazione di destinazione. Ad esempio, invece di utilizzare
    Salesforce - Professional Edition - Internet Explorer
    use the following:
    Salesforce - * - Internet Explorer
Utilizzo di prompt, finestre di messaggio e loop infiniti
I prompt e le azioni della finestra di messaggio impediscono l'esecuzione bot di quando si attende l'input di un utente. A meno che non sia richiesto un input utente, progettare bot senza utilizzare istruzioni prompt.
  • Quando si utilizzano loop, assicurarsi che tutti i loop abbiano una fine definita definendo chiaramente il loro numero di iterazioni o specificando dove devono esistere azioni di loop di interruzione.
  • Se bot è destinato a essere eseguito come botincustodito, rimuovere o disabilitare eventuali prompt o azioni della finestra di messaggio.
  • Se stai creando bot per uno scenario di automazione presidiato, le finestre di messaggio e i prompt sono spesso ragionevoli o necessari per bot l'esecuzione come previsto. Utilizzare le finestre di messaggio per visualizzare variabili diverse, ad esempio risposte, output o valori.
Archiviazione di dati sensibili in Archivio credenziali
Sala di controllo include Archivio credenziali che può essere utilizzato per archiviare informazioni sensibili, ad esempio nomi utente, password, chiavi API e token.
  • Quando crei un bot, crea un armadietto in Sala di controllo utilizzando l' Archivio credenziali per archiviare le credenziali e recuperarle come richiesto facendo riferimento alla credenziale e all'attributo . Ciò consente agli utenti di creare bot che utilizzano le API o eseguono gli accessi senza la necessità che i bot generatori codifichino direttamente le credenziali richieste all'interno di un bot.
  • Non codificare le credenziali sensibili in un o in botun sottotask, perché lo storage hardcoded in un bot introduce un rischio per la sicurezza.
  • Quando i Archivio credenziali valori devono essere utilizzati in un bot, verifica che tutti i armadietto nomi e le credenziali siano chiaramente definiti nella documentazione del bot. Se necessario, includere i dettagli su come ottenere le credenziali, ad esempio una chiave API o un token.
Testare attività indipendenti
Quando si crea bot per la riutilizzabilità, progettarli in modo che possano essere testati indipendentemente da altre attività secondarie.
  • Mettere in pratica l'approccio allo sviluppo guidato dai test (TDD): Quando si aggiunge un nuovo o botuna nuova caratteristica in un'applicazione, scrivere un caso di test per esso.
  • In un caso di test, definire la funzione specifica che convalida tale caratteristica o funzionalità.
  • Per il principio di responsabilità singola e la riutilizzabilità, creare molte attività più piccole che possono essere testate in modo indipendente.
Utilizzo di commenti e fasi
I commenti consentono agli sviluppatori di fornire descrizioni all'interno di bot in modo che bot altri bot sviluppatori possano comprendere meglio per cosa è progettata ogni sezione, blocco di codice o sottotask. Includere commenti chiari per consentire agli sviluppatori di comprendere lo scopo della funzione di un determinato blocco di codice.
  • Quando bot vengono inviati a Bot Store, i commenti dimostrano come personalizzare bot.
  • L'uso dei commenti semplifica la manutenzione del codice perché le descrizioni delle sezioni aiutano a identificare dove potrebbero essere necessarie le modifiche per consentire agli sviluppatori di lavorare per una risoluzione più rapida dei problemi
  • Commenti su bot che sono un lavoro in corso può essere utile quando si creano segnaposto per il lavoro futuro. Considerare l'utilizzo di un TODO come promemoria per aggiungere logica al bot, ma aggiornare i commenti quando il lavoro è completato.
  • Automation 360 include Fase l'operazione , che fornisce la capacità di organizzare il codice in raggruppamenti logici per migliorare la leggibilità e il flusso.
  • Crea uno schema degli obiettivi principali del tuo bot utilizzando azioni di fase vuote ed etichettate. Una volta completata questa operazione, tornare a ogni fase e completare la logica per la fase.
Creazione di file di registrazione
L'identificazione dei problemi senza i log può essere difficile quando bot è in esecuzione senza supervisione su qualsiasi numero di Bot Runner. Gli sviluppatori di software, i team di supporto e i bot proprietari si affidano ai log per comprendere dove si verificano i problemi delle loro automazioni e come diagnosticare i problemi. Bot deve registrare gli errori per ottenere i dettagli degli errori.
  • Utilizzare la gestione degli errori e le acquisizioni dello schermo per comprendere meglio quando un'attività secondaria bot o si verifica un errore.
  • Utilizza il Bot Store modello A2019 che contiene funzionalità di base di gestione degli errori, registrazione e snapshot con la posizione di registrazione root personalizzabile per mantenere i file di log meno recenti.

    Modello di bot del Bot Store A2019

  • Se necessario, creare file di registrazione aggiuntivi e includere una cronologia di audit completa di tutto ciò che un'attività bot secondaria o ha eseguito. I file di log aggiuntivi possono includere informazioni su audit, debug e prestazioni di bot, nonché le seguenti:
    • Ora di bot inizio e di fine principale.
    • Ora di inizio e di fine sottotask.
    • Il tempo di completamento di fasi cardine specifiche definite all'interno di bot.
    • Numero di transazioni ricevute in un file di input.
    • Numero di transazioni elaborate correttamente o non riuscite.
Invia feedback