Leggi e rivedi la documentazione di Automation Anywhere

Automation Anywhere Automation 360

Chiudi contenuti

Contenuti

Apri contenuti

Email package

  • Aggiornato: 2021/10/26
    • Automation 360 v.x
    • Crea
    • Spazio di lavoro RPA

Email package

Il package Email contiene actions per automatizzare le attività correlate alle e-mail tramite Exchange Web Services (EWS), Microsoft Outlook e altri server e-mail. Puoi utilizzare queste actions per inviare, ricevere e modificare messaggi, cartelle e lo stato dei messaggi.

Il package Email supporta i protocolli EWS, POP3, SMTP e IMAP e consente di eseguire le seguenti operazioni:
  • Gestire e organizzare messaggi e cartelle e-mail.
  • Scaricare allegati e-mail in cartelle specifiche sui dispositivi.
  • Estrarre i dati dalle e-mail nelle variabili da utilizzare come dati estratti in altre applicazioni. Ad esempio, puoi estrarre i dati relativi al mittente di un'e-mail e memorizzarli in un foglio di calcolo Microsoft Excel.
Nota: Se desideri automatizzare un'attività correlata all'e-mail utilizzando Microsoft Outlook su un dispositivo, assicurati che l’applicazione Outlook sia aperta.

Prima di iniziare

Esegui le seguenti actions contenute nel package Email come parte integrante dell'utilizzo del set di actions disponibili:

  1. Stabilisci una connessione con un server e-mail utilizzando l'action Connetti.

    Durante la creazione della connessione, devi specificare i dettagli e il nome di sessione del server e-mail. Utilizza questo stesso nome di sessione per l'altro actions.

    Non è necessario stabilire una connessione per le actions Inoltra, Rispondi e Invia poiché potrai aggiungere i dettagli del mittente e del server e-mail quando utilizzerai queste actions.

  2. Utilizza actions per automatizzare un'attività.
  3. Dopo aver automatizzato tutte le attività correlate alle e-mail, termina la connessione al server di posta utilizzando l'action Disconnetti.
Importante: È necessario abilitare le impostazioni POP per automatizzare un'attività correlata alle e-mail sul server Gmail utilizzando il protocollo POP3 Vedi Lettura dei messaggi Gmail tramite POP.

Actions nel packageEmail

Nota: Alcune actions devono essere utilizzate all'interno di un'action Loop. Vedi Utilizzo dell’iteratore per ogni e-mail nella casella di posta.
Le e-mail vengono recuperate in base alla sequenza delle cartelle elencate nel campo della posta in arrivo. All'interno di ogni cartella, le e-mail vengono recuperate in base alla data e all'ora di ricezione nell'ultimo ordine in entrata e del primo in uscita (LIFO). Inoltre, puoi applicare filtri ai seguenti campi:
  • Tipi di e-mail: Tutto, Letto e Non letto
  • Oggetto
  • Da una cartella specifica
  • Per specifico mittente
  • Prima, dopo o nella data di ricezione

Il Email package include le seguenti actions:

Action Descrizione
Cambia stato Cambia gli stati delle e-mail in Letto o Non letto. Utilizza questa action all'interno di un'action Loop.
  • Nel campo Nome sessione, immetti il nome della sessione utilizzata per connetterti al server e-mail nell'action Connetti.
  • Seleziona l'opzione Letto o Non letto per cambiare lo stato dell'e-mail.
Nota: I server POP3 non supportano e mantengono lo stato di lettura o non lettura delle e-mail.
Nota:
  • Microsoft Outlook supporta questa action.
  • I server POP3 non supportano e mantengono lo stato di lettura o non lettura delle e-mail.
Verifica se la cartella esiste Verifica se una cartella con il nome specificato esiste nel server e-mail.
  • Nel campo Nome sessione, immetti il nome della sessione utilizzata per connetterti al server e-mail nell'action Connetti.
  • Nel campo Nome cartella, immetti il nome della cartella che desideri selezionare.
    Nota: Questo campo non è sensibile alla distinzione tra maiuscole/minuscole.
  • Nell'elenco Seleziona la variabile booleana di destinazione, seleziona una variabile booleana per memorizzare l'output della cartella esistente. L'output è Vero (il file esiste) o Falso (non esiste). La Control Room mostra un nome descrittivo predefinito della variabile. Se si creano diverse variabili di output, ai nomi delle variabili successive vengono aggiunti -1, -2, -3 e così via per evitare duplicazioni.
Connetti Vedi Utilizzo dell'action Connetti.
Elimina Consente di eliminare l’e-mail più recente dalla Posta in arrivo. Utilizza questa action all'interno di un'action Loop. Nel campo Nome sessione, immetti il nome della sessione utilizzata per connetterti al server e-mail nell'action Connetti.
Nota: Microsoft Outlook attualmente non supporta questo action.
Nota: Microsoft Outlook supporta questa action.
Elimina tutti Consente di eliminare tutte le e-mail lette, non lette o tutte le e-mail dal server di posta.
  • Nel campo Nome sessione, immetti il nome della sessione utilizzata per connetterti al server e-mail nell'action Connetti.
  • Seleziona l'opzione Tutto, Letto o Non letto per specificare il tipo di e-mail da eliminare.
    Nota: Per un server e-mail che utilizza il protocollo POP3, questa action elimina tutti i messaggi e-mail.
Nota: Microsoft Outlook attualmente non supporta questo action.
Disconnetti Termina la connessione stabilita con il server e-mail. Nel campo Nome sessione, immetti il nome della sessione utilizzata per connetterti al server e-mail nell'action Connetti.
Inoltra Vedi Utilizzo dell'azione Inoltra.
Sposta tutti Consente di spostare un'e-mail da una cartella a un'altra nel server e-mail.
  • Nel campo Nome sessione, immetti il nome della sessione utilizzata per connetterti al server e-mail nell'action Connetti.
  • Nel campo Percorso cartella di destinazione in cassetta postale, indica il percorso della posizione nella quale desideri spostare l'e-mail.
  • Seleziona quali e-mail spostare: Tutto, Letto o Non letto.
  • Nel campo Da una cartella specifica, specifica la cartella da cui spostare le e-mail. Ad esempio, Posta in arrivo/project1.
    Nota: Per un server e-mail che utilizza il protocollo POP3 puoi recuperare solo dalla posta in arrivo.
  • Facoltativo: specifica una delle seguenti condizioni:
    • Quando l'oggetto contiene: immetti parole chiave separate da un punto e virgola.

      Come funziona il filtro dell'oggetto quando si spostano le e-mail

    • Da specifici mittenti: immetti gli indirizzi e-mail dei mittenti separati da un punto e virgola.
    • Quando la data di ricezione è uguale o successiva o Quando la data di ricezione è precedente a: Seleziona una variabile data/ora dall'elenco.
    Nota: Poiché le cartelle non sono supportate in Gmail, questa action non è supportato per Gmail.
Rispondi Vedi Utilizzo dell'azione Rispondi.
Salva tutti gli allegati Salva gli allegati di tutte le e-mail sul server e-mail in una cartella specificata.
Nota: Se sei connesso a un server Outlook, le immagini incorporate nelle e-mail vengono scaricate insieme agli allegati.
  • Nel campo Nome sessione, immetti il nome della sessione utilizzata per connetterti al server e-mail nell'action Connetti.
  • Seleziona le e-mail da salvare: Tutto, Letto o Non letto.
  • Nel campo Salva allegati in una cartella, specifica la posizione in cui salvare gli allegati.
    Nota: Questo campo non è sensibile alla distinzione tra maiuscole/minuscole.
  • Sovrascrivi file: seleziona questa opzione per sovrascrivere un file esistente con lo stesso nome. Se questa opzione non è selezionata, l'allegato scaricato viene salvato con lo stesso nome file che presenta suffisso con un valore numerico; non sovrascrive il file esistente.

Puoi salvare gli allegati con un nome file che contiene un carattere TAB.

Salva gli allegati Salva gli allegati da un'e-mail in una cartella specificata. Utilizza questa action all'interno di un'action Loop.
Nota: Se sei connesso a un server Outlook, le immagini incorporate nelle e-mail vengono scaricate insieme agli allegati.
  • Nel campo Salva allegati in una cartella, specifica la posizione in cui salvare gli allegati.
    Nota: Questo campo non è sensibile alla distinzione tra maiuscole/minuscole.
  • Sovrascrivi file: seleziona questa opzione per sovrascrivere un file esistente con lo stesso nome. Se questa opzione non è selezionata, l'allegato scaricato viene salvato con lo stesso nome file che presenta suffisso con un valore numerico; non sovrascrive il file esistente.
Salva messaggio Salva un messaggio e-mail come file EML in una cartella. Utilizza questa action all'interno di un'action Loop.
  • Nel campo Nome sessione, immetti il nome della sessione utilizzata per connetterti al server e-mail nell'action Connetti.
  • Nel campo Salva messaggi in una cartella, specifica la posizione in cui salvare il messaggio.
    Nota: Questo campo non è sensibile alla distinzione tra maiuscole/minuscole.
  • Sovrascrivi file: seleziona questa opzione per sovrascrivere il file esistente con lo stesso nome. Se questa opzione non è selezionata, l'allegato scaricato viene salvato con lo stesso nome file che presenta suffisso con un valore numerico; non sovrascrive il file esistente.
Nota: Microsoft Outlook attualmente non supporta questo action.
Nota: Microsoft Outlook supporta questa action.
Invia Vedi Utilizzo dell'azione Invia.
Invia feedback